rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022

Coronavirus, caos case di riposo: Ogr, il polo per tamponare l'emergenza sanitaria

100 posti letto per un investimento di 3,5 milioni di euro

Iniziati questa mattina, lunedì 6 aprile, i lavori per allestire all'interno delle OGR - Officine Grandi Riparazioni - un'area sanitaria temporanea. "Domani arriverà il reparto Genio dell'areonautica per cominciare il vero e proprio lavoro di impiantistica", ha dichiarato Marco Gabusi, assessore alla Protezione Civile della Regione Piemonte. Lavori che dovrebbero terminare in un paio di settimane e rendere operativa la struttura. 

"Le OGR saranno un presidio temporaneo che ospiterà un centinaio di pazienti con cure non di terapia intensiva. Ci saranno solo quattro letti di terapia intensiva che serviranno da appoggio. Serviranno per alleggerire il carico ospedaliero e per tamponare il riscontro delle case di riposo. Oggi la bomba a orologeria sono le RSA che hanno un target di pazienti molto sensibile a questo virus. Non siamo in grado di prevedere quanti casi arriveranno dalle RSA", continua Gabusi.

"Abbiamo valutato con attenzione tutte le possibilità in campo. Abbiamo scartato gli ospedali dismessi da poco tempo perché le valutazioni dei vari commissari delle ASL ci hanno portato a preferire una struttura già pronta. Le OGR hanno un vantaggio grosso che è l'immediata disponibilità, oltre al fatto che sono collocate in maniera ottimale rispetto alla città e ai presidi ospedalieri che gli stanno attorno", prosegue Gabusi. 

Gli imprevisti che potrebbero prolungare i tempi potrebbero arrivare dalla difficoltà a reperire le attrezzature elettromedicali e sanitarie alle quali tutte cercano di accedere. L'investimento complessivo dovrebbe attestarsi attorno ai 3.500.000 di euro, risorse erogate dalla Compagnia di Sanpaolo.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Coronavirus, caos case di riposo: Ogr, il polo per tamponare l'emergenza sanitaria

TorinoToday è in caricamento