Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, 4 mosse contro la crisi: sospensione dei mutui, fondo di garanzia e liquidità

Provvedimenti annunciati dal Presidente Cirio

 

Sospensione dei mutui, istituzione di un fondo di garanzia regionale a sostegno delle imprese, pagamento dei debiti della Regione Piemonte per 200 milioni di euro e un voucher per sostenere le famiglie piemontesi. Sono le azioni annunciate da Alberto Cirio, il Presidente della Regione Piemonte, a sostegno dell'economia piemontese, iniziativa che sono in atto sin da subito. 

SOSPENSIONE DEI MUTUI - "Ho in mano il primo atto concreto della Giunta regionale che sospende i mutui per 1.000 aziende del Piemonte per oltre 120 milioni di euro. È una risposta concreta, pratica e operativa che possiamo fare subito perché sono mutui che queste aziende hanno con Finpiemonte, la finanziaria della Regione, e dunque noi da subito li possiamo sospendere", ha detto Cirio.

FONDO DI GARANZIA PER LE IMPRESE - "Abbiamo attivato la misura del fondo di garanzia per 53 milioni di euro che significa che se un'azienda si trova in crisi di liquidità per l'emergenza coronavirus e deve andare in banca a chiedere un ampliamento del fido la Regione fa da garante. Questo fondo serve a garantire la banca nei confronti della restituzione di questo ampliamento di credito. Servirà per pagare i fornitori, luce, spese, personale, si tratta di fondi liquidi", ha detto Cirio. Il fondo sarà attivo dal 13 marzo. 

SBLOCCO DI LIQUIDITA' - "Già operativo anche lo sblocco di 200 milioni di euro di liquidità. Ci sono debiti incagliati che sblocchiamo subito per 200 milioni di euro che immettiamo nel sistema economico piemontese", ha continuato Cirio. Lo sblocco avverrà lunedì.

VOUCHER PER LE FAMIGLIE - "Ci riserviamo nei prossimi giorni di fare una proposta. Immaginiamo un voucher che però vogliamo integrare con la proposta dello Stato per riuscire a renderla più ricca o a coprire le parti che la normativa nazionale dimenticherà", ha concluso Cirio. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento