Dove eravamo rimasti? Al cinema ci si bacia e in tv c’è Napoli-Torino. La città allo scoccare del coronavirus

Cartelli che sono rimasti appesi e che raccontano una città ormai scomparsa

Cosa raccontano di Torino i manifesti che sono rimasti affissi sui muri allo scoccare dell'emergenza coronavirus? Pezzi di carta che hanno congelato un momento e che a volte fanno anche sorridere. 

Come quello appeso alla vetrina del pub che ricorda ai propri clienti che in quel locale sarebbero state trasmesse le partite di Euro 2016. Poco più in basso l'annuncio della diretta di Napoli-Torino e Juventus-Inter. 

Ma ci sono anche quelli che sono stati affissi dopo l'inizio dell'emergenza come il TuttoBrutto, caricatura della testata di un noto quotidiano sportivo, affisso a un'edicola ormai chiusa da tempo. Oppure l'avviso ai malintenzionati: "Le bottiglie sono vuote, proprio come la cassa". 

C'è anche chi da speranza come il servizio ToBike che ha affisso a tutte le postazioni un manifesto con scritto "Torneremo per strada insieme". E poi infine c'è Torino capitale del cinema che doveva regalarci un film lungo un anno, e che invece con i suoi cartelli sparsi per la città ci sta regalando un sogno e una speranza: al cinema ci si bacia e presto torneremo al cinema a baciarci. 

Si parla di

Video popolari

Dove eravamo rimasti? Al cinema ci si bacia e in tv c’è Napoli-Torino. La città allo scoccare del coronavirus

TorinoToday è in caricamento