Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storia di Ilaria e Tania, grazie al Comune si reinventano e trovano lavoro nonostante il lockdown

Si sono affidate al progetto Collegno Investe nel Lavoro

 

Nonostante la crisi economica, pandemica e il lockdown sono riuscite a reinventarsi e a iniziare un nuovo percorso lavorativo dopo anni di difficoltà. Sono Ilaria e Tania, due cittadine che per ripartire si sono affidate al Comune di Collegno. 

Tania Castorina ha 49 anni e una laurea in architettura, ma dal 2008 ha cominciato a lavorare a singhiozzo a causa della crisi economica. Ilaria Andreotti ha 25 anni e una formazione nel settore del turismo. Entrambe alle loro spalle hanno un periodo di disoccupazione, difficoltà a reinserirsi nel mondo del lavoro e la decisione di affidarsi al progetto del comune “Collegno Investe nel Lavoro”.

Il progetto ha previsto per Ilaria un percorso di orientamento previsto nel progetto Giovani, a seguito del quale si è iscritta a un corso di segretaria di studio medico. La Clinica Santa Ines, studio medico specializzato in via De Amicis, l’ha sottoposta a colloquio e scelta avviandola al tirocinio con il Comune, che l’ha supportata anche quando l’emergenza sanitaria ha sospeso il tirocinio da marzo a giugno. Ilaria dopo il lockdown ha terminato i mesi restanti di tirocinio ed è stata assunta.

Anche per Tania il tirocinio iniziato a gennaio, pagato per tre mesi dal Comune, è stato interrotto dall’emergenza sanitaria e ripreso subito dopo il lockdown. Al termine del percorso Idea Formazione, agenzia formativa in piazza della Repubblica, le ha proposto l’assunzione.

"Il lavoro al centro dello sviluppo ad ovest sarà la guida strategica per reagire alla crisi utilizzando anche le risorse Recovery Plan", racconta Francesco Casciano, il sindaco di Colleggno, "L’attenzione alle Politiche attive del lavoro dà i suoi frutti anche in un momento complicatissimo come questo di emergenza sanitaria, un impegno che ha radici profonde ma anche forti tensioni innovative nel nostro operoso tessuto socioeconomico".

"Una bella notizia innanzitutto per Ilaria e Tania che trovano lavoro in un momento particolarmente complesso, e poi per Collegno perché grazie ai progetti di Politiche attive del lavoro abbiamo sostenuto in due anni circa 800 cittadini, tra giovani e adulti attraverso percorsi di orientamento e supporto all’inserimento lavorativo confermando di essere una città che mette a disposizione un aiuto concreto per chi cerca un impiego", spiega l’assessore alle Politiche del lavoro Antonio Garruto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento