Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Toninelli mina le certezze dei No TAV, Chiara Appendino: "Governare è un'altra cosa"

 

Sabato scorso, l'8 dicembre, il popolo dei No TAV ha lanciato un messaggio forte e chiaro al Movimento 5 Stelle: "Tirino fuori le palle. Lo stop alla Torino-Lione non è negoziabile". Qualche certezza però sembra vacillare davanti al risultato dell'analisi costi-benefici sul Terzo Valico. 

Ieri infatti il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli ha annunciato che l'opera andrà avanti perché bloccarla costerebbe 1.2 miliardi di euro. Un risultato che nei fatti poteva essere previsto. E sul TAV? Questa mattina il commento di Chiara Appendino, sindaca di Torino: "Il ministro Toninelli ha fatto un'analisi costo-benefici e mi sembra evidente che il costo per bloccare l'opera fosse troppo alto e quindi rispetto la decisione che ha preso. Sul Tav aspettiamo il risultato dell'analisi costi-benefici. Io sono fortemente convinta che il risultato dell'analisi sull'opera sarà negativa per tutte le ragioni che abbiamo spiegato in questi anni".

A Torino si attendono dunque i risultati dell'analisi costi-benefici che dovrebbero arrivare prima della fine del 2018 e poi si tireranno le conseguenze politiche. Decisioni che potrebbero scontentare ulteriormente gli elettori del Movimento 5 Stelle: "Quando si governa è più complesso rispetto a quando si è all'opposizione. Lo viviamo anche noi amministrando questa città. Il Governo ha un contratto. Si sta muovendo in quel solco. Era prevista un'analisi costi-benefici per le grandi opere. Il ministro sta facendo il suo mestiere e io credo che stia facendo un buon lavoro". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento