Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In piazza per i 158 anni dell'Unità d'Italia, il vicesindaco: "No alle autonomie, sì all'accoglienza"

 

Centocinquattotto anni e un giorno. Il Paese ieri - domenica 17 marzo - ha festeggiato il 158esimo anniversario dell'Unità d'Italia e questa mattina - 18 marzo - a Torino, in piazza Castello, le Istituzioni hanno celebrato l'evento durante una cerimonia sotto il monumento all'Alfiere dell'esercito sardo. 

In prima fila anche il vicesindaco della Città di Torino, Guido Montanari: "Il tema dell'unità del Paese è sempre più attuale anche di fronte a qualche progetto di regionalizzazione che mi lascia perplesso. Abbiamo faticato a costruire un Paese unito e se tutto ciò viene spezzettato in tante autonomie credo che rischiamo pesantemente. Non dobbiamo tornare indietro, dobbiamo valorizzare i poteri locali, ma stare in un quadro fortemente nazionale". 

"Il nostro Paese, come dice anche la Costituzione, deve accogliere gli stranieri dedicandosi ad affermare i principi costituzionali" - ha continuato Montanari e poi ha affermato la necessità di superare le barriere nazionali e dedicarsi alla costruzione di elementi di Governo internazionali come l'Europa. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento