Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cavallerizza Reale, c'è il piano di riqualificazione: gli ex occupanti avranno uno spazio in gestione

Verranno attivati Patti di Collaborazione

 

Approvato dalla Giunta comunale il piano di riqualificazione della Cavallerizza Reale di Torino. Adesso la palla passa al consiglio comunale che dovrà approvare il progetto. Prevista la stipula di una Convenzione Quadro che riguarderà l’intero complesso e i suoi futuri utilizzatori. 

Questa Convenzione stabilirà una sorta di regolamento interno culturale e metterà le basi per una gestione coordinata fra tutti gli attori e gli stakeholders interessati all’area. Il complesso copre una superficie di 20.000 metri quadri. 

La convenzione Quadro prevede importanti cessioni al Comune. La Città otterrà nuovi spazi destinati alla realizzazione di un nuovo polo culturale, andando ad aggiungere ai propri possedimenti (oltre al Maneggio Alfieriano e al Maneggio Chiablese, già di sua proprietà) alcune importanti aree attualmente di proprietà Cassa Depositi e Prestiti e della Cartolarizzazione Città di Torino. 

Anche gli ex occupanti della Cavallerizza potranno mantenere uno spazio all'interno del nuovo polo culturale e questo avverrà grazie al regolamento dei beni comuni adottato dalla Città di Torino che prevede patti di collaborazione tra Città e cittadini per la gestione di spazi di interesse pubblico. Gli ex occupanti che fanno parte del comitato 1445 sarebbero intenzionati, secondo quanto riferito da Iaria, a presentare un progetto per il Salone delle Guardie. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento