Case ATC, Paolo Damilano: "Se non bastano quelle che ci sono costruiremo nuove case popolari"

In visita alle case ATC di via Ivrea

Nel momento in cui le case popolari sul territorio torinese non dovessero bastare per soddisfare le esigenze di tutti coloro che ne necessitano o fossero non in condizioni idonee a ospitare nuclei familiari in modo dignitoso, la Città di Torino dovrebbe pensare a un progetto di costruzione di nuovi nuclei abitativi. A dirlo è Paolo Damilano, candidato sindaco del centrodestra, durante il giro di perlustrazione che ha fatto questa mattina, lunedì 13 settembre. 

Damilano prima è stato nelle case ATC di Corso Lecce 33 e a seguire nelle palazzine di Corso Racconigi e di via Ivrea. "Ho visto delle problematiche importanti, bisognerà cercare di dare delle risposte e trovare delle soluzioni. Io devo capire un problema, ma immediatamente trovare una soluzione", ha detto Damilano che poi ha spiegato che le abitazioni messe a disposizione dei cittadini devono essere anche in condizioni dignitose: "Nel caso le case non bastassero dobbiamo pensare a un progetto di costruzione di ulteriori case popolari. È da quando la Fiat ha cessato il suo processo di sviluppo che non se ne sono più costruite. A me interesserebbe molto farlo ripartire e dare la possibilità alle persone di affittarle con la possibilità poi di diventare proprietari dei propri alloggi".

Sulle occupazioni abusive ha dichiarato: "Le occupazioni abusive in termini percentuali sono poche, ciò detto bisogna immediatamente intervenire, abbiamo la polizia municipale che ha già avuto un ruolo importante e per quanto ci riguarda ne avrà ancora uno più importante. Dobbiamo intervenire e lavorare di concerto con Questura e Prefettura". Sul tema occupazioni ha anche risposto a Stefano Lo Russo, candidato del centrosinistra che nei giorni scorsi aveva accusato il centrodestra di favorire le occupazioni con una gestione sbagliata dell'assegnazione delle case: "Per quanto riguarda l’assegnazione di case popolari mi sembra che il Comune sia un po' indietro riguardo ai bandi per le assegnazioni. Bisogna fare in modo che questi alloggi siano a disposizione dei cittadini in maniera decorosa. Spesso i cittadini li rifiutano perché non decorosi". 

Si parla di

Video popolari

Case ATC, Paolo Damilano: "Se non bastano quelle che ci sono costruiremo nuove case popolari"

TorinoToday è in caricamento