rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

Incatenato ai cancelli del Cacao: "Non mi muovo. Rivoglio le mie cose"

Claudio Barulli, per 22 anni proprietario della storica discoteca Cacao di Torino, non ha alcuna intenzione di sciogliere le catene con le quali si è incatenato ai cancelli di quello che in cuor suo considera ancora il suo locale. Questa mattina si è incatenato per protesta contro l'ufficio Patrimonio del Comune di Torino che non gli ha concesso una proroga di soli quattro giorni per sgomberare la struttura da quel che resta del proprio materiale. "Avremmo dovuto sgomberare tutto entri oggi, ma causa maltempo e Salone dell'auto non abbiamo potuto farlo. Chiedevo solo quattro giorni in più. Cattiveria per cattiveria mi sono incatenato".

Video popolari

Incatenato ai cancelli del Cacao: "Non mi muovo. Rivoglio le mie cose"

TorinoToday è in caricamento