Venerdì, 22 Ottobre 2021

Torino, un bosco dedicato alle vittime del covid. Appendino: "Appena sarà il mio turno mi vaccinerò"

La sindaca poi ha detto di aspettarsi parole chiare da Draghi

Un bosco dedicato alle vittime del covid. È il dono che l'associazione Sicurezza e Lavoro, la Città di Torino e i servizi cimiteriali della Città hanno voluto fare per ricordare le vittime della pandemia. Questa mattina, giovedì 18 marzo, all'interno del cimitero Monumentale sono stati piantimutati i primi 15 alberi. 

"C'è tristezza, dolore e apprensione per il momento che stiamo vivendo. Oggi piantiamo i primi alberi che sono i semi di un luogo che vuole diventare di riflessione, ricordo, ma anche che ci aiuti a non dimenticare questo anno e mezzo di pandemia", così la sindaca Chiara Appendino durante la celebrazione. 

Poi la prima cittadina ha parlato della delicata situazione che coinvolge la campagna vaccinale: "È un momento complesso. Speriamo di poter procedere velocemente con la vaccinazione", ha detto e poi ha aggiunto, "Il blocco ha portato a un ulteriore rallentamento. C'è bisogno di velocizzare, vaccinare, vaccinare, vaccinare. Spero che oggi dopo il pronunciamento di EMA ci siano delle parole chiare del presidente del consiglio che tranquillizzino rispetto a un Paese che ha bisogno di vaccinarsi". 

La sindaca infine ha ribadico che appena potrà si vaccinare senza esitazione: "Per età anagrafica non tocca ancora a me, ma appena mi chiameranno andrò sicuramente a fare il vaccino". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Torino, un bosco dedicato alle vittime del covid. Appendino: "Appena sarà il mio turno mi vaccinerò"

TorinoToday è in caricamento