Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torino, un bosco dedicato alle vittime del covid. Appendino: "Appena sarà il mio turno mi vaccinerò"

La sindaca poi ha detto di aspettarsi parole chiare da Draghi

 

Un bosco dedicato alle vittime del covid. È il dono che l'associazione Sicurezza e Lavoro, la Città di Torino e i servizi cimiteriali della Città hanno voluto fare per ricordare le vittime della pandemia. Questa mattina, giovedì 18 marzo, all'interno del cimitero Monumentale sono stati piantimutati i primi 15 alberi. 

"C'è tristezza, dolore e apprensione per il momento che stiamo vivendo. Oggi piantiamo i primi alberi che sono i semi di un luogo che vuole diventare di riflessione, ricordo, ma anche che ci aiuti a non dimenticare questo anno e mezzo di pandemia", così la sindaca Chiara Appendino durante la celebrazione. 

Poi la prima cittadina ha parlato della delicata situazione che coinvolge la campagna vaccinale: "È un momento complesso. Speriamo di poter procedere velocemente con la vaccinazione", ha detto e poi ha aggiunto, "Il blocco ha portato a un ulteriore rallentamento. C'è bisogno di velocizzare, vaccinare, vaccinare, vaccinare. Spero che oggi dopo il pronunciamento di EMA ci siano delle parole chiare del presidente del consiglio che tranquillizzino rispetto a un Paese che ha bisogno di vaccinarsi". 

La sindaca infine ha ribadico che appena potrà si vaccinare senza esitazione: "Per età anagrafica non tocca ancora a me, ma appena mi chiameranno andrò sicuramente a fare il vaccino". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento