Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chivasso, in 300 nosmask e negazionisti davanti alla Torteria 'disobbediente' | VIDEO

Urlano "Libertà! Libertà!"

"Libertà! Libertà!". È questo lo slogan scandito da Rosanna Spatari e dalle 300 persone, circa, che questo pomeriggio, sabato 8 maggio, si sono radunate in protesta davanti alla Torteria 'disobbediente' di Chivasso. 

La manifestazione è nata in seguito alla decisione del giudice di Ivrea Ombretta Vanini, su richiesta del procuratore Giuseppe Ferrando, di sequestrare preventivamente il locale. La Torteria di via Orti a Chivasso è diventata infatti luogo di ritrovo di negazionisti e nomask. Inoltre la proprietaria del locale ha più volte aperto l'attività anche quando il Piemonte era in zona rossa non rispettando le misure di sicurezza previste dal Governo.

Negazionisti e nosmask che anche oggi, sabato 8 maggio, sono arrivati da diverse parti del Piemonte per manifestare contro le misure di contenimento del covid e per solidarizzare con Rosanna Spatari, titolare della Torteria. Messaggi di solidarietà che sono anche stati scritti su post it che i manifestanti hanno attaccato alla vetrina della torteria. 

Molti manifestanti sono arrivati a Chivasso armati di tavolini, sedie, cibo e bevande per consumare l'ormai tradizionale aperitivo disobbediente. Tra di loro anche Metroman, 'intrattenitore' torinese che si esibisce cantando sulle metropolitane italiane e che ha riscontrato molto successo tra gli utenti dei social network. 

Si parla di

Video popolari

Chivasso, in 300 nosmask e negazionisti davanti alla Torteria 'disobbediente' | VIDEO

TorinoToday è in caricamento