Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

App "Immuni" tra diffidenza, paura del virus e privacy: cosa ne pensano i torinesi | Video

Da oggi l'app è attiva anche in Piemonte

 

C'è chi l'ha scaricata perché a consigliargliela è stata un'amica farmacista; chi invece non la scaricherà perché la ritiene anticostituzionale. Anche a Torino i cittadini sono divisi sull'app voluta dal Governo per tracciare il coronavirus sul territorio nazionale. "Immuni", così si chiama l'applicazione per dispositivi cellulari da oggi è attiva anche in Piemonte. 

C'è anche chi la vuole scaricare per soddisfare la propria curiosità e per capire meglio come funziona. Chi l'ha scaricata risponde così a chi è preoccupato per la propria privacy: "Ci sono preoccupazioni ridicole quando la maggior parte della gente condivide ogni cosa fa sui social network. Sappiamo tutto di loro, ma quando la tecnologia serve per la salute pubblica diventa un problema". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento