Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cirio blinda l'assessore andato in viaggio di nozze: "La fiducia non è mai stata tolta"

Si va verso un potenziamento della didattica a distanza per le superiori

 

Alberto Cirio, il presidente della Regione Piemonte, blinda l'assessore regionale alla Sanità dopo le polemiche sul suo viaggio di nozze in piena pandemia: "La fiducia non è mai stata tolta. Le polemiche stanno al di fuori di ciò che ci interessa". Poi il governatore annuncia una serie di incontri per discutere del tema scuola: "Il decreto non affronta il tema della scuola". 

Sono ore cruciali e intense quelle che stanno vivendo le istituzioni piemontesi che si trovano a dover gestire questa seconda ondata di covid-19. La prima gatta da pelare sulla scrivania del presidente Cirio è stata la questione legata alla richiesta di dimissioni che le opposizioni in consiglio regionale hanno avanzato nei confronti di Luigi Icardi, assessore alla Sanità che nei giorni scorsi è partito per il viaggio di nozze nonostante l'aumento dei contagi. Cirio conferma la fiducia al suo assessore. 

Novità invece sul versante scolastico: "Non è posticipando alle 9 l'ingresso alle superiori che si risolve il tema del trasporto. Non è una soluzione risolutiva, la soluzione è investire di più sulla didattica a distanza. Domani - martedì 20 ottobre - avremo incontri in prefettura e all'ufficio scolastico regionale per individuare un'ordinanza che metta in sicurezza questo pezzo importante della scuola". Per asili, elementari e medie confermata la scuola in presenza; si andrà verso un potenziamento della didattica a distanza per le scuole superiori. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento