rotate-mobile

Piemonte un po' più sano, Alberto Cirio: "Nonostante tutte le emergenze paghiamo i debiti"

Il presidente della Regione Piemonte ha commentato le parole di Maria Teresa Polito, presidente della Corte dei Conti, pronunciate all'inaugurazione dell'anno giudiziario

"Nonostante la pandemia, la guerra, la crisi, il caro energetico, l'emergenza siccità, la peste suina - che sono tutte le emergenze che stiamo gestendo - la regione è riuscita a continuare a pagare i debiti", a dirlo è Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, commentando le parole di Maria Teresa Polito, presidente della Corte dei Conti, pronunciate all'inaugurazione dell'anno giudiziario. 

"Ho apprezzato molto l'intervento della presidente Polito della Corte dei Conti", ha spiegato Cirio, "Prima di tutto perché ha riconosciuto che questa è una regione che nonostante la pandemia, la guerra, la crisi, il caro energetico, l'emergenza siccità, la peste suina - che sono tutte le emergenze che stiamo gestendo - è riuscita a continuare a pagare i debiti". 

"Noi consegneremo ai piemontesi una regione che è meno indebitata di prima e vuol dire che ha pagato i debiti che aveva ereditato e questo è stato riconosciuto", ha continuato Cirio, "Per me è un motivo di grande orgoglio etico e personale. Vengo da una terra dove i debiti si pagano, che è fatta da persone semplici ma che quando danno la parola di mantenere un impegno lo fanno. La Regione mantiene l'impegno di rientrare nel debito che ha ereditato. Quest'anno paghiamo oltre 500 milioni di debiti del passato". 

Video popolari

TorinoToday è in caricamento