Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torino, la discussione con un autista poi un passante aggredisce il ragazzo in monopattino: video

Diverbio nato per un presunto sorpasso pericoloso

 

"Vorrei condividere con voi la mia esperienza in monopattino elettrico di oggi, terminata con insulti da parte di un autista GTT e un aggressione da parte di un passante che ha pensato bene di difendere l’autista alzando le mani". Inizia così il lungo post che Danilo pubblica su facebook all'interno del gruppo Torino Sostenibile. Uno sfogo in seguito a una brutta esperienza vissuta nel pomeriggio di ieri, mercoledì 10 febbraio. 

Il fatto è accaduto in via Monginevro: "Procedevo regolarmente sul bordo destro della strada, in via Monginevro, quando all’improvviso l’autista del 64 pensa sia giusto sorpassarmi senza la minima distanza di sicurezza, sfiorandomi la giacca e facendomi perdere l’equilibrio, rischiando di finire sotto le ruote dell’autobus; il tutto per arrivare ad un semaforo rosso", scrive il ragazzo, che poi continua, "Alla fermata di Via De Sanctis gli busso, dicendogli che deve aspettare dietro se non c’è un metro e mezzo di distanza per sorpassare (codice della strada). Ricevo solo insulti (senza mascherina), guarniti dall’arroganza di avere la proprietà della strada e il diritto di mettere in pericolo la vita degli altri. Una strada che, tra l’altro, nel tratto tra Strada della Pronda e Via De Sanctis, è segnalata come strada condivisa tra mezzi a motore, bici e monopattini, con il limite dei 30km/h", continua il ragazzo. 

Alla discussione si unisce un passante e, da come si vede dalle immagini, alle parole aggiunge anche uno schiaffo in testa al ragazzo in monopattino. A questo punto il mezzo GTT però si stava già allontanando. L'aggressione è stata denunciata alle forze dell'ordine: "Ovviamente sia l’autista che l’aggressore sono stati denunciati poco dopo nella questura di Corso Brunelleschi, allegando la targa dell’autobus, il seriale dell’autobus, l’orario, le foto e i video dell’aggressione, effettuati da un amico che era dietro di me su un altro monopattino, anche lui sfiorato dal pirata della strada di GTT e che ha assistito alla scena, testimoniando".
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento