rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

Tragedia di via Genova a Torino: gru crollata per cedimento strutturale? I sindacati: "controlli e formazione"

Dura presa di posizione dopo quanto avvenuto questa mattina

La tragedia di via Genova di questa mattina, sabato 18 dicembre 2021, a Torino che ha provocato tre morti e tre feriti, potrebbe essere stata causata dal cedimento strutturale di una gru. 

Questa l'ipotesi più accreditata dai vigili del fuoco, come ha spiegato il comandante provinciale, Agatino Carrolo, intervistato a margine delle operazioni, tutt'ora in corso.

Intanto arrivano le prime dichiarazioni dei sindacati, che ricordano come i morti sul lavoro in Piemonte, dopo questa mattina, sono più di 40 in questo 2021. 

"Una strage infinita, di fronte alla quale - a parte il doveroso cordoglio verso le famiglie delle vittime - le parole ormai sembrano inadeguate. Occorrono fatti concreti a partire da più controlli e più formazione, soprattutto in edilizia, tanto più in questa fase di forte ripresa del lavoro, dove la fretta spesso prevale su tutto. La sicurezza è un diritto e non un costo. Chiediamo a tutti di fare la propria parte, a partire da un rapido accertamento delle responsabilità di questa ennesima tragedia", denunciano dalla Fillea Cgil. 

"Siamo sconvolti e colpiti per il gravissimo incidente di questa mattina a Torino, la notizia è arrivata mentre eravamo a Roma alla manifestazione nazionale della Cisl. Ci appelliamo a tutte le istituzioni: non si perda altro tempo e si mettano subito in pratica gli interventi previsti per la sicurezza nei cantieri, non è più accettabile assistere alle stragi quotidiane in edilizia e in tutti i luoghi di lavoro. Chiediamo la messa in pratica di tutti i provvedimenti annunciati dal Governo: la costituzione di una banca dati centrale per gli infortuni, con l’obiettivo di arrivare alla Patente a punti, un cavallo di battaglia della Cisl. Il rafforzamento del potere di sospensione delle attività nelle aziende che non rispettano la normativa, per dare la possibilità all’azienda di mettersi a norma. L’assunzione di nuovi ispettori del lavoro.  Misure ad hoc per il pensionamento degli edili. Non possiamo assistere inermi a questa lunga scia di sangue nei cantieri, è inaccettabile. Ci stringiamo al dolore dei familiari e dei colleghi degli operai coinvolti", ha commentato Mario De Lellis, della Filca Cisl di Torino. 

"La morte di tre operai impegnati nel montaggio di una gru, caduta questa mattina su un palazzo di sette piani in via Genova a Torino, è l’ennesima tragedia di una strage senza fine, che miete più di mille vittime ogni anno. Formazione e informazione, campagne volte a sviluppare la cultura della prevenzione, maggiori controlli e interventi sanzionatori, assunzioni di personale di vigilanza e ispezione, coordinamento degli interventi, sono le leve per ridurre il numero di incidenti e di morti. Sollecitiamo interventi più incisivi per arginare uno stillicidio indegno di un Paese civile", commentano da Uil e Feneal Piemonte. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Tragedia di via Genova a Torino: gru crollata per cedimento strutturale? I sindacati: "controlli e formazione"

TorinoToday è in caricamento