Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spaccio nel fortino creato tra le "case bianche", 12 arresti: in manette anche una badante-pusher

Tra i dodici arrestati ci sono anche 4 donne, altre due con l'obbligo di firma

 

Maxi operazione dei carabinieri di Torino che sono riusciti a smantellare un'organizzazione criminale che gestiva lo spaccio nel quartiere Vallette-Lucento. I militari nel corso delle indagini hanno appurato oltre 1.000 cessioni di droga. 

Nove persone sono finite in manette e altre tre hanno l'obbligo di firma o di dimora. Tra questi ci sono anche sei donne, di cui quattro sono finite in carcere, che avevano un ruolo determinante nella gestione del business criminale. Una di queste, classe 1961, si occupava della vendita della droga durante le ore notturne e i clienti li faceva arrivare direttamente a casa dell'anziana signora per la quale faceva la badante. 

La banda si era creata un vero e proprio fortino tra le "case bianche" di via Sansovino, il noto complesso di case popolari. I dodici criminali si appoggiavano anche a esercizi commerciali della zona che avevano il compito di tenere loro lo stupefacente. 

La zona era sorvegliata da un buon numero di vedette che avevano il compito di avvisare i pusher al passaggio di un mezzo delle forze dell'ordine. Uno dei nove destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare è deceduto prima di poter finire in carcere: l'uomo di 55 anni è mancato ieri, domenica 6 ottobre, in seguito a una complicazione dovuta a una dialisi che stava eseguendo presso l'ospedale Mauriziano di Torino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento