Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attenti ai ciclisti e alle cicliste", a Torino spuntano 16 cartelli lungo le strade: di cosa si tratta

Testimonial Paola Gianotti, ultracycler torinese

 

Sedici cartelli posizionati sulle strade a maggior traffico "ciclistico" per invitare gli automobilisti a rispettare la distanza di sorpasso di un metro e mezzo. È questa l'iniziativa che è tata inaugurata a Torino domenica 20 settembre con il posizionamento del primo cartello "Attenzione al ciclista". 

Testimonial di eccezione dell'iniziativa è stata l’ultracycler torinese Paola Gianotti, detentrice di 3 Guinness World Record, insieme all'Assessora alle Mobilità del Comune di Torino, Maria La Pietra.

“Ogni 35 ore muore un ciclista sulle strade d’Italia", ha commentato Paola Gianotti, "Occorre sensibilizzare tutti: gli automobilisti ma anche i ciclisti, a prestare la massima attenzione! A luglio ho fatto il Giro del Piemonte e in questi giorni ho portato a termine quello della Toscana. Prossimamente sarà la volta della Sicilia. Ho un progetto ambizioso: nei prossimi due anni vorrei che la nostra bella Italia fosse disseminata di cartelli di attenzione al ciclista”.

Paola Gianotti, che a luglio ha corso il suo Giro del Piemonte, pedalando per 1500 km nella regione e posizionando circa 500 cartelli in 80 diversi comuni, nel 2014 è stata vittima di un incidente stradale al suo rientro dal Giro del Mondo. Fu investita da una macchina in fase di sorpasso. L’incidente le causò la frattura della quinta vertebra cervicale. Da allora, insieme a Marco Cavorso, padre del ciclista quattordicenne Tommy, ucciso nel 2010 da una macchina, e a Maurizio Fondriest, campione mondiale di ciclismo, porta avanti una campagna di sensibilizzazione e di attenzione alla sicurezza sulle strade.

Maria La Pietra ha ribadito quanto il Comune di Torino stia già facendo in materia di viabilità e piste ciclabili e ha sottolineato quanto la sicurezza dei ciclisti sia da sempre una priorità per Torino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento