Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Padre e figlio derubavano le donne nel parcheggio dei supermercati: traditi dalle telecamere | Video

In totale messi a segno 6 furti tra cui uno a Rivoli e uno a Moncalieri

 

Le loro vittime erano le donne: le derubavano quando erano sole, cariche di buste della spesa e distratte. Approfittavano di quel momento di fragilità per portare via loro borsette, telefoni o contanti. Responsabili due uomini, padre e figlio, di origine sinti. 

I due, che abitano a Mondovì, in due occasioni si sono spinti fino nel torinese per mettere a segno i loro colpi. Uno a Moncalieri e l'altro Rivoli. A tradirli l'ultimo furto messo a segno il 5 di ottobre all'In's di Ceva (Cn). La polizia, coordinata dal dirigente della squadra mobile Pietro Nen, li insegue e li ferma al casello autostradale di Ceva. Per i due ladri scattano le manette. Il padre finisce in carcere, mentre il figlio va ai domiciliari. Il furto più consistente è del 24 settembre quando i due spaccano il vetro della vettura di una donna nei pressi del supermercato Dimar di Cherasco. Le rubano 2.500 euro in contanti e il telefono cellulare. 

Le indagini partono da questo furto. I due, grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, vengono visti fuggire a bordo della loro Panda bianca. Dettaglio, quello dell'auto, che sarà fondamentale per giungere all'arresto. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento