rotate-mobile

Il clochard robot in via Roma? L'ultima "opera" di Labadanzky

Da questa mattina, davanti al negozio Lego di via Roma, per terra c'è un robot, "vestito" con pezzi di cartone riportanti le griffe più prestigiose, come Luis Vitton, Moschino, Calvin Klein, Dolce e Gabbana.

E' l'ultima provocazione dell'artista da strada genovese al negozio Labadanzky. Come sempre, ogni sua opera è in realtà un modo per denunciare i problemi che attanagliano le città. E, a Torino, quello dei senzatetto, che da anni dormono in via Roma - la via per eccellenza dello shopping torinese - e non hanno opportunità di poter dormire in luoghi riparati, consumando pasti caldi.

"E' la contrapposizione del benessere al malessere sociale", spiega l'artista.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il clochard robot in via Roma? L'ultima "opera" di Labadanzky

TorinoToday è in caricamento