Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A folle velocità per le strade di Torino: bloccati due ladri - Video

 

Un inseguimento a folle velocità per le strade di Torino per sfuggire all'arresto ma alla fine sono stati bloccati. Due cittadini di origine romena, di 30 e 35 anni, residenti a Moncalieri, sono finiti in manette venerdì 15 dicembre 2017. Tutto è iniziato intorno alle 2 di notte quando una volante della squadra mobile ha intercettato un'Audi A6 station wagon sospetta per le vie del quartiere San Paolo. All'alt dei poliziotti il conducente ha accelerato. Per assicurarsi la fuga, in via Monginevro, hanno speronato la volante causando il ferimento di uno dei poliziotti a bordo. Ne è scaturita una caccia all'uomo per tutta la città, culminata in corso Maroncelli. Qui l'auto è stata nuovamente intercettata delle altre volanti che hanno cercato di circondarla. Messo alle strette il guidatore ha nuovamente speronato una vettura di servizio ma nel fare la manovra ha perso il controllo dell'Audi ed è andato a sbattere contro un palo della luce. A questo punto i due uomini a bordo hanno tentato la fuga a piedi ma sono stati prontamente bloccati. All'interno della loro auto sono stati rinvenuti capi di abbigliamento firmati per un valore di circa 22 mila euro rubati qualche ora prima in un negozio di abbigliamento di Druento, capi poi restituiti al proprietario. Le successive indagini hanno permesso di scoprire che l'Audi A6 era stata rubata il giorno prima presso una carrozzeria di San Benigno Canavese insieme a un’Audi Q3 ed un Alfa Romeo 156. In seguito alle lesioni riportate durante i due inseguimenti, 3 agenti hanno dovuto ricorrere alle cure mediche ospedaliere con prognosi comprese fra i tre e i dieci giorni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento