Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Moglie e marito usurai, prestiti con tassi del 300% a pensionati e imprenditori in difficoltà

Alla coppia è stato sequestrato un patrimonio di 300.000 euro

 

Arrestati dalla Guardia di Finanza di Torino un uomo e una donna, marito e moglie, con l'accusa di usura. I due prestavano denaro e chiedevano interessi fino al 300% l'anno. Tra le loro vittime pensionati, piccoli imprenditori e familiari di soggetti in precarie condizioni economiche.

La coppia, residente a Caluso, operava anche a Chivasso, Borgaro Torinese, Mazzé, Val della Torre, Verolengo, Vinovo e Rondissone. L'indagine della Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ivrea, inizia nel 2017 quando i militari si insospettiscono per alcune operazioni dei due e si muovono nell'ambito della normativa antiriciclaggio.  

I finanzieri così riescono a individuare alcune vittime della coppia, tutte del Canavese. I due consegnavano il denaro che prestavano a domicilio, fuori da esercizi pubblici e anche nei pressi di caselli dell’autostrada Torino-Milano. 

I finanzieri a casa della coppia ha trovato migliaia di euro in contanti, assegni e cambiali, abilmente nascosti anche dietro un doppiofondo della cucina. Ai due è stato sequestrato l’intero patrimonio costituito da 5 immobili ubicati a Caluso e Carini (PA), conti correnti e di deposito, per un valore di oltre 300.000 euro.

La coppia agiva con l'aiuto di alcuni complici. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento