rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

Tentata estorsione alla sindaca, Appendino in Procura: “Sono tranquilla”

Ascoltata in Procura la sindaca Chiara Appendino dopo l'esplosione del caso sulla presunta estorsione ai suoi danni a carico dell'ex capo ufficio stampa del Comune. Tra le altre cose, la sindaca ha detto: "Il verbale è stato secretato per disposizione dell’autorità giudiziaria e quindi non posso riferirne nel merito. Era importante venire per spiegare dal mio punto di vista quanto accaduto".

Venerdì 1 febbraio i carabinieri avevano perquisito l'abitazione dell'ex capo ufficio stampa del Comune, Luca Pasquaretta, che è indagato dalla procura di Torino per estorsione ai danni della sindaca Chiara Appendino, traffico di influenza illecita e turbativa d’asta.

Secondo il pm Gianfranco Colace, che coordina l'inchiesta, nelle fasi delle sue dimissioni dall'incarico successive allo scoppio dello scandalo del Salone del libro, avrebbe cominciato a esercitare pressioni sulla sindaca per ottenere un nuovo incarico, minacciandola di rendere pubbliche alcune informazioni riservate. Le indagini sarebbero suffragate da numerose intercettazioni.

Video popolari

Tentata estorsione alla sindaca, Appendino in Procura: “Sono tranquilla”

TorinoToday è in caricamento