Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Smog, battibecco tra Cirio e Appendino. La sindaca: "L'82% dell'inquinamento deriva dalle automobili"

Cirio: "I dati tecnici ci confermano che non stiamo risolvendo i problemi ambientali di Torino"

 

Da una parte la sindaca di Torino, Chiara Appendino, che difende le politiche messe in campo dal Comune per contrastare l'emergenza smog in città, dall'altra il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che non è assolutamente convinto della strategia dell'amministrazione torinese. In mezzo ci sono i torinesi che si apprestano a vivere l'ennesimo giorno di blocco del traffico e l'ennesima polemica politica. 

"Qualcuno continua a dire in modo strumentale che l'emergenza smog non è causata dal traffico. A Torino l'82% di pm10 deriva dal traffico veicolare. La risposta è efficientare i mezzi pubblici e diminuire l'utilizzo dell'auto privata. Se la Regione vuole incentivare e aiutarci ben venga, finanzi GTT e ci aiuti a permettere di abbassare gli abbonamenti. Non si può negare l'emergenza smog e che il traffico a Torino è quel che incide di più al problema inquinamento", ha dichiarato Appendino che poi ha continuato, "Un amministratore pubblico ha il dovere morale di intervenire con proposte anche emergenziali come i blocchi".  

"Io credo che non debbano pagare i cittadini. Visto che i dati tecnici ci confermano che non stiamo risolvendo i problemi ambientali di Torino, ma stiamo creando un danno alla vita e all'economia delle persone, bisognerebbe trovare il modo di limitare al massimo i danni per le famiglie e per le persone. Siamo disponibili a parlare e chiarire. Non dobbiamo dimenticare però che se ciascuno pensa di avere ragione a priori diventa difficile ragionare nell'interesse della collettività", ha replicato Cirio. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento