Lunedì, 18 Ottobre 2021
/~shared/avatars/34054671308612/avatar_1.img

Ener Antonio

Rank 0.0 punti

Iscritto lunedì, 10 ottobre 2011

Varchi aperti e degrado. Non c'è pace per la bocciofila "I Due Pini"

"Si continua - inspiegabilmente (... ma, poi, mica tanto, visti gli interessi ...) ad "incaponirsi su FARAONICI progetti senza considerare che, in realtà, una struttura esiste già, per quanto disastrata possa essere. In zona ci sono Associazioni che sarebbero in grado, nel giro di POCHISSIMI MESI (!!!) di restituire la bocciofila al suo uso SOCIALE originario (ovvero luogo di SOCIALIZZAZIONE dei residenti della zona).
Ci si abbandona, invece, ai classici "voli pindarici" che, a suon di impiego di capitali assai PODEROSI, infarcisce offerte di ristrutturazione inarrivabili.
C'è, invece, la possibilità di una ristrutturazione sobria, ma EFFICIENTE, con poche migliaia di EURO.
Una ristrutturazione che, da un lato, offrirebbe ad un'Associazione ben nota per la sua efficienza e SERIETA', di godere di una SEDE ISTITUZIONALE PROPRIA e, dall'altra, di riconsegnare alla Gente del Quartiere un luogo di svago e di socializzazione.
Noi siamo qui in attesa.
Se c'è chi vuole rendersi conto del PROGETTO SERIO, si faccia avanti!!!
Ah! Dimenticavo: siamo Alpini e, per nostra natura, ciò che promettiamo LO MANTENIAMO !!!"

1 commenti

Lungo Stura Lazio: bidoni vuoti e marciapiedi invasi dai rifiuti

"Nel 2009 un Gruppo Alpini chiese all'allora Assessore Tricarico, la concessione di un'area verde dell'ex famigerato Tossik Park, a qualche centinaio di metri di distanza e sulla sponda opposta dell'abusivissima baraccopoli, di cui si parla nell'articolo che commento.
Lo scopo era quello di installare un prefabbricato da destinare a sede del Gruppo Alpini che, oltretutto, avrebbe funzionato egregiamente da presidio all'intera area.
La risposta fu che "giammai si consentiranno costruzioni di alcun genere su quell'area!".
Ora, a parte il fatto che, pare, si voglia destinare l'ex Tossik Park a sede di Associazioni sportive (... ma spogliatoi, circoli eccetera non sono "costruzioni"?), mi rendo conto che, all'Amministrazione comunale, appare assai meno coreografica una sede di un Gruppo Alpini rispetto ad una distesa (sempre in aumento ...) di precarie baracche, abitate da esseri umani di dubbia categoria circondate da immondizia che, oltre ad indicare lo scarsissimo livello intellettuale dei ... "casigliani" favorisce il pericolo di epidemie.
Senza contare che rappresenta un gran bel biglietto di visita per Torino agli occhi dei turisti che, disgraziatamente, si trovassero a transitare per Lungo Stura Lazio, dopo essere usciti dall'Autostrada, per recarsi, per esempio, a Superga ...
Un solo invito: VER GO GNA TE VI !!!"

2 commenti

Varchi aperti e degrado. Non c'è pace per la bocciofila "I Due Pini"

"Si continua - inspiegabilmente (... ma, poi, mica tanto, visti gli interessi ...) ad "incaponirsi su FARAONICI progetti senza considerare che, in realtà, una struttura esiste già, per quanto disastrata possa essere. In zona ci sono Associazioni che sarebbero in grado, nel giro di POCHISSIMI MESI (!!!) di restituire la bocciofila al suo uso SOCIALE originario (ovvero luogo di SOCIALIZZAZIONE dei residenti della zona).
Ci si abbandona, invece, ai classici "voli pindarici" che, a suon di impiego di capitali assai PODEROSI, infarcisce offerte di ristrutturazione inarrivabili.
C'è, invece, la possibilità di una ristrutturazione sobria, ma EFFICIENTE, con poche migliaia di EURO.
Una ristrutturazione che, da un lato, offrirebbe ad un'Associazione ben nota per la sua efficienza e SERIETA', di godere di una SEDE ISTITUZIONALE PROPRIA e, dall'altra, di riconsegnare alla Gente del Quartiere un luogo di svago e di socializzazione.
Noi siamo qui in attesa.
Se c'è chi vuole rendersi conto del PROGETTO SERIO, si faccia avanti!!!
Ah! Dimenticavo: siamo Alpini e, per nostra natura, ciò che promettiamo LO MANTENIAMO !!!"

1 commenti

Lungo Stura Lazio: bidoni vuoti e marciapiedi invasi dai rifiuti

"Nel 2009 un Gruppo Alpini chiese all'allora Assessore Tricarico, la concessione di un'area verde dell'ex famigerato Tossik Park, a qualche centinaio di metri di distanza e sulla sponda opposta dell'abusivissima baraccopoli, di cui si parla nell'articolo che commento.
Lo scopo era quello di installare un prefabbricato da destinare a sede del Gruppo Alpini che, oltretutto, avrebbe funzionato egregiamente da presidio all'intera area.
La risposta fu che "giammai si consentiranno costruzioni di alcun genere su quell'area!".
Ora, a parte il fatto che, pare, si voglia destinare l'ex Tossik Park a sede di Associazioni sportive (... ma spogliatoi, circoli eccetera non sono "costruzioni"?), mi rendo conto che, all'Amministrazione comunale, appare assai meno coreografica una sede di un Gruppo Alpini rispetto ad una distesa (sempre in aumento ...) di precarie baracche, abitate da esseri umani di dubbia categoria circondate da immondizia che, oltre ad indicare lo scarsissimo livello intellettuale dei ... "casigliani" favorisce il pericolo di epidemie.
Senza contare che rappresenta un gran bel biglietto di visita per Torino agli occhi dei turisti che, disgraziatamente, si trovassero a transitare per Lungo Stura Lazio, dopo essere usciti dall'Autostrada, per recarsi, per esempio, a Superga ...
Un solo invito: VER GO GNA TE VI !!!"

2 commenti
TorinoToday è in caricamento