Sport Vallette / Corso Gaetano Scirea

Weston McKennie, il primo giocatore USA della Juve è arrivato a Torino

Un'operazione di calciomercato che punta anche al marketing

Weston McKennie è ufficialmente un giocatore della Juventus. Arrivato ieri sera a Caselle, sta svolgendo le visite mediche in seguito alle quali potrà unirsi al gruppo guidato da Andrea Pirlo, colui che lo ha fortemente voluto in bianconero: il suo arrivo rappresenta un primato, perché di fatto McKennie è il primo giocatore statunitense a vestire la maglia della Juve, in un'operazione che unisce calciomercato e brand marketing.

Proprio oggi, 28 agosto 2020, McKennie compie 22 anni. Gli ultimi 4 li ha passati allo Schalke 04, squadra che lo ha lanciato nel calcio europeo dopo gli esordi nella MLS, la lega professionistica USA, con il Dallas FC, la squadra più importante del Texas, lo stato in cui è nato il neo centrocampista juventino. McKennie però ha scoperto il calcio in Europa, proprio in Germania, quando aveva sei anni e si trasferì con la famiglia a Kaiserslautern, per seguire il padre militare in una base USA. Qui il piccolo Weston si innamorò del calcio, e della passione che in Europa gira intorno a questo sport. Ad appena 17 anni tornò in Germania, ma stavolta come calciatore professionista.

Sul piano tecnico, McKennie può giocare in tutte le posizioni della mediana, ma solitamente è stato impiegato davanti alla difesa. Non ha le caratteristiche di Pirlo, ma oltre ad avere una discreta tecnica è un ottimo interdittore, perfetto per il pressing a tutto campo che Pirlo vorrebbe dalla sua Juve.

Al di fuori del campo, però, il suo arrivo in bianconero rappresenta anche una nuova mossa della Juve per internazionalizzare sempre di più il proprio brand, in particolare in un mercato importante come quello USA, dove già l'arrivo di Cristiano Ronaldo due anni fa diede un notevole incremento di popolarità.

Con lui, infine, continua il processo di svecchiamento della Juve, in particolare del centrocampo, iniziato con l'arrivo di Arthur e proseguito con la cessione di Matuidi, finito proprio negli Stati Uniti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weston McKennie, il primo giocatore USA della Juve è arrivato a Torino

TorinoToday è in caricamento