Sport

Juve, Mazzarri o Van Gaal? La scelta entro fine maggio

Le parole dell'ad juventino dopo il pareggio con il Chievo non sembrano lasciare spazio a dubbi: Del Neri sarà esonerato. In pole position adesso c'è Mazzarri, che ha rotto col Napoli

Il disastroso pareggio casalingo con il Chievo ha messo con ogni probabilità la parola fine all'avventura di Del Neri sulla panchina della Juventus. Le parole di Marotta ieri sera sono state chiare. "Purtroppo abbiamo avuto risposte molto chiare - dice Marotta -: questo è il quarto pareggio dopo essere stati in vantaggio di due gol. Manca personalità ed equilibrio. Dovremo lavorare sul mercato e per evitare che si ripetano fenomeni come questo. Abbiamo le idee molto chiare e per il bene della Juve faremo in fretta. Già la prossima settimana prenderemo una decisione". E' evidente l'allusione a Gigi Del Neri che da ieri sera, dà virtualmente l'addio alla panchina bianconera.

"Il Cda di mercoledì analizzerà il piano di sviluppo - dice ancora Marotta - ed in quella sede discuteremo il futuro. Per essere grande la Juve deve sapere amministrare una partita anche sull'1-0. C'é stata carenza di personalità, gestione, equilibri interni. La determinazione assoluta dei presidenti Elkann e Agnelli è assoluta ed è stata manifestata più volte". Sembra davvero il preannuncio di un esonero.

In pole position adesso c'è Walter Mazzarri
, che dopo una stagione sontuosa alla guida del Napoli ha rotto con De Laurentiis. Difficile ricucire lo strappo del tecnico livornese con l'ambiente partenopeo. L'alternativa è un nome da top team:  l'olandese Louis Van Gaal. Cacciato dal Bayern Monaco, lo stratega ex Ajax e Barcellona ha sempre affermato di voler ripartire con un progetto serio e di prospettiva. E forse potrebbe dare quel respiro internazionale che da troppo tempo manca sotto la Mole. Una cosa a oggi è però certa: Mazzarri in questo momento è vicinissimo alla panchina della Vecchia Signora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve, Mazzarri o Van Gaal? La scelta entro fine maggio

TorinoToday è in caricamento