Sabato, 16 Ottobre 2021
Volley

Su il sipario sul volley Parella Torino. Il presidente Faccini: "Vogliamo fare qualcosa in più"

Presentata questa mattina la squadra del Volley Parella Torino inserita nel girone A di serie B1 femminile. Crescono le aspettative intorno alla formazione di coach Barisciani

È stata presentata oggi la formazione del Volley Parella Torino femminile (insieme ai colleghi uomini della ViviBanca Torino partecipanti al campionato di serie A3 ed in partenza sabato 9 ottobre), squadra che da qualche anno ormai ha trovato la sua dimensione in B1 e che si è allineata negli ultimi due anni al progetto basato sui giovani già intrapreso dalla maschile. La novità principale è dietro la scrivania, dove ora siede Davide Belluz in qualità di direttore sportivo. In panchina invece prosegue il suo lavoro Mauro Barisciani, a cui è stato anche affidato il ruolo di coordinatore tecnico del settore giovanile. Cambia parecchio anche il sestetto titolare, con il ritorno di Olimpia Cicogna, talento mancino cresciuta al Parella ma che ha passato le ultime tre stagioni ad Acqui. Sempre da Acqui, ma via Lilliput, torna a vestire il biancorossoblu anche la schiacciatrice Annalisa Mirabelli, che contenderà il posto alla confermata Maiolo in diagonale con Giulia Crespi, ex Olympia Genova. La regia sarà affidata a Marta Gullì, lo scorso anno a Garlasco, mentre il reparto che cambia meno è quello dei centrali, con capitan Farina e Deambrogio confermate e Bertoli che torna, anche se solo in prestito, da Unionvolley. Nel ruolo di libero spazio ancora per Paola Sandrone. Le parelline debutteranno sabato 16 ottobre alle 21 tra le mura amiche della “Manzoni” contro Visette Settimo Milanese, una delle squadre anagraficamente più giovani del campionato.

Gianluca Faccini – Presidente Volley Parella Torino

“Innanzitutto ci tengo a ricordare che siamo una grande famiglia: 2 società diverse ma gemelle siamesi. Anche se compiamo quest'anno 40 anni, siamo una società giovane con una visione molto ampia e basata sul futuro. Finalmente torneremo anche a lavorare nelle scuole dove, prima della pandemia, coinvolgevamo 4500 ragazzini. Ci auguriamo di riavvicinare le famiglie al nostro sport dopo due stagioni difficili. Prima del Covid i nostri corsi di volley portavano 500 ragazzi in palestra, ora dobbiamo tornare a fare quei numeri e se possibile a crescere ancora. Arriviamo da un periodo duro e pensiamo si possa uscirne solo puntando sui giovani. Abbiamo costruito una squadra al femminile quasi interamente composta da millenials e basata sull'entusiasmo. L'anno scorso ci siamo qualificati ai play-off e siamo stati sconfitti onorevolmente. Quest'anno proveremo a fare qualcosa in più”.

Mauro Barisciani – Allenatore Volley Parella Torino

“Quando a maggio ci siamo trovati per programmare la stagione, l'obiettivo che ci siamo dati è stato quello di alzare il tasso tecnico e credo che questa cosa sia riuscita. Abbiamo aumentato l'esperienza di campo nonostante un gruppo giovane. Vorrei inoltre segnalare l'importanza di sei ritorni: quattro tra le giocatrici e due nello staff. E' un bel segnale perchè significa che chi è stato qui torna volentieri. Abbiamo in testa di fare un campionato tranquillo, raggiungendo una salvezza senza troppi problemi anche se doversi mettere 4 squadre alle spalle non sarà semplice”.

Olimpia Cicogna – Opposto Volley Parella Torino

“Innanzitutto porto i saluti del capitano, Alice Farina, che oggi non può essere qui per motivi di studio. Siamo un gruppo giovane con esperienza sul campo ma non così tanta come altre squadre. Siamo pronte e predisposte a migliorare lavorando duro in palestra. Sappiamo di avere la possibilità di fare bene ma allo stesso tempo sappiamo anche che le retrocessioni sono tante: bisogna guardare in alto e mai in basso. Dovremo anche amalgamarci bene e sistemare alcune dinamiche per evitare problemi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su il sipario sul volley Parella Torino. Il presidente Faccini: "Vogliamo fare qualcosa in più"

TorinoToday è in caricamento