Lunedì, 22 Luglio 2024
Volley

Volley A1 femminile, la Reale Mutua Fenera Chieri stravince il derby con Pinerolo

Biancoblù in grande spolvero e per la squadra di Marchiaro non c'è scampo. Al PalaFenera finisce con un 3-0 netto

Nel terzo sold out consecutivo al PalaFenera arriva la prima affermazione interna per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 che vince 3-0 il derby con la Wash4green Pinerolo.

Il set più combattuto è il primo che vede Pinerolo condurre fino al 13-16, ma una volta ritrovata la parità le biancoblù prendono in mano la gara, danno la spallata decisiva sul 19-18 e chiudono 25-20. Sempre in mano alle biancoblù le due frazioni successive, la seconda chiusa con un eloquente 25-15, la terza molto più a senso unico di quanto potrebbe far pensare il 25-21 finale.
Nelle statistiche di fine gara spicca la netta superiorità di Chieri a muro, ben 15 (di cui 7 della sola Gray) contro i 3 ospiti. Padrone di casa meglio anche in attacco: 41% a 32%.

La top scorer è Skinner con 16 punti, seguita a 12 da Anthouli (subentrata nel primo set a Grobelna, uscita per un leggero infortunio alla caviglia) e a 10 da Zakchaiou, schierata titolare al centro in coppia con Gray. A Kingdon, autrice di 8 punti, il premio di MVP. Fra le buone notizie di giornata c’è anche il debutto in biancoblù di Omoruyi, entrata nel finale del primo set.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Wash4green Pinerolo 3-0 (25-20; 25-15; 25-21)
REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Malinov 3, Grobelna 4, Zakchaiou 10, Gray 9, Kingdon 8, Skinner 16; Spirito (L); Morello, Anthouli 12, Omoruyi, Papa. N. e. Kone, Weitzel, Rolando (2L). All. Bregoli; 2° Daglio.
WASH4GREEN PINEROLO: Cambi 3, Nemeth 5, Akrari 7, Polder 4, Sorokaite 6, Ungureanu 7; Moro (L); Camera, Storck 2, Cosi 2, Bussoli. N. e. Rostagno, Di Mario (2L).
All. Marchiaro; 2° Naddeo.
ARBITRI: Roberto di Vigevano e Pozzato di Bolzano.
NOTE: presenti 1508 spettatori. Durata set: 27′, 26′, 27′. Errori in battuta: 8-7. Ace: 3-1. Ricezione positiva: 68%-67%. Ricezione perfetta: 35%-30%. Positività in attacco: 41%-32%. Errori in attacco: 9-6. Muri vincenti: 15-3. MVP: Kingdon.

La cronaca
Primo set – Chieri parte meglio (3-0, Grobelna) e mantiene qualche punto di margine fino al 9-6 (Kingdon). Una fase favorevole a Pinerolo vale l’aggancio sul 10-10 (Ungureanu). Nello scambio successivo Grobelna appoggia male il piede e deve lasciare il campo per un problema alla caviglia sinistra: entra Anthouli. Le ospiti passano in vantaggio per la prima volta sull’11-12 (attacco fuori di Skinner) e si trovano a condurre 13-16 (errore di Zakchaiou). Kingdon, Anthouli e un errore di Nemeth restituiscono la parità (16-16) a Chieri, che torna avanti 19-18 con un ace sporco di Kingdon e strappa a 22-18 (Skinner). E’ la spallata decisiva. Skinner guadagna la prima palla set (24-20). Entra Omoruyi (per lei debutto in biancoblù) e Malinov mette a terra il 25-20.

Secondo set – Chieri riparte forte: 4-1 (Anthouli), 7-3 (Skinner), 9-4 (Skinner). Sul 12-8 il vantaggio biancoblù riprende a crescere con un muro di Gray e un attacco di Anthouli (14-8), quindi il punteggio arriva a doppiare quello avversario sul 18-9 (attacco di Zakchaiou). Toccato il distacco massimo di 11 punti (22-11, colpo vincente di Grobelna, appena rientrata in campo), la squadra di Bregoli chiude 25-15 al primo set point su attacco fuori di Nemeth.

Terzo set – Chieri rompe subito gli indugi con un repentino 5-1 (Anthouli). Pinerolo torna a contatto (5-4, Sorokaite) ma è un attimo: le padrone di casa allungano nuovamente raggiungendo con Gray il +7 sul 12-5. Di lì in avanti le ragazze di Bregoli mantengono sempre il controllo e, ottenuto il primo match point sul 24-18 con un mani out di Skinner, fanno scendere i titoli di coda al quarto tentativo sul 25-21 con Skinner.

Il commento
Giulio Cesare Bregoli: «Siamo in crescita su alcune cose, in altre c’è ancora un pochino di confusione e qualche indecisione di troppo: sono aspetti che dobbiamo migliorare. Pinerolo soprattutto nei primi due set ha sbagliato abbastanza e ne siamo stati favoriti, nascondendo questo aspetto. Sicuramente le vittorie aiutano e questo è molto importante».

Michele Marchiaro: «Fino al 20 del primo set abbiamo giocato una grande pallavolo. Loro sono stati molto bravi a chiudere il primo set, poi ci siamo un po’ disuniti di fronte alle difficoltà contro una squadra veramente di altissimo livello come Chieri».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, la Reale Mutua Fenera Chieri stravince il derby con Pinerolo
TorinoToday è in caricamento