Sport

Le migliori parate di Gigi Buffon in 19 anni di Juventus: i video degli interventi del "numero 1 dei numeri 1"

Oggi Buffon saluta definitivamente la Juventus

Oggi, dopo venti anni e diciannove stagioni (18 in Serie A e una in Serie B), Gianluigi Buffon lascia per sempre la Juventus. Un addio annunciato da settimane e, a quanto dice lo stesso Buffon, deciso già da tempo.

Un addio nell'anno in cui la Juve ha perso lo scudetto dopo 9 anni consecutivi (per lui 8, con la pausa del 2018-19 al Paris Saint Germain), ma in cui comunque il 43enne portiere ha comunque portato a casa una Coppa Italia da titolare, vinta pochi giorni fa contro l'Atalanta, e una Supercoppa Italiana da riserva di Szczesny (oltre alla qualificazione in Champions League all'ultima giornata): trofei che si andranno ad aggiungere al suo già vastissimo palmares in bianconero, oltre al mondiale vinto con l'Italia e ai successi in Italia e anche in Europa col Parma; con la Juve, inoltre, ha stabilito il record di imbattibilità in campionato.

In 19 anni a difendere la porta della Juve, le parate di Buffon sono letteralmente innumerevoli: impossibile, a meno di riunire comitati di esperti per settimane o forse mesi a scandagliare centinaia di ore di video, circoscrivere a un numero definito (5? 10? 20?) le migliori parate di quello che negli anni è stato soprannominato Superman o "il numero 1 dei numeri 1", appellativo coniato dal radiocronista RAI Francesco Repice, o "The GOATkeeper" (un gioco di parole tra goalkeeper, che significa portiere, e G.O.A.T., sigla che sta per greatest of all times, il più grande di tutti i tempi) come da post di commiato della Juve sui social. 

Due sono le strade che si possono percorrere in questo giorno di addio a Buffon: considerare le migliori parate in ambiti ben precisi o trascorrere minuti e minuti a guardare i video su YouTube che mostrano gli interventi leggendari di Gigi. Proviamo a fare entrambe le cose

Le migliori parate di Buffon nei derby col Toro

Ad esempio, si possono considerare le migliori parate di Gigi Buffon nei derby tra Juventus e Torino, una sfida che il portierone ha perso solo una volta, il 26 aprile 2015, peraltro a scudetto già vinto.

- Torino-Juventus 2-2, 24 febbraio 2002: la parata sul tiro rasoterra di Antonino Asta (che poi si infortunò proprio in quella partita) e quella sul mancino di Mezzano. Fu il derby della "vendetta bianconera": all'andata il Toro aveva rimontato da 3-0 a 3-3, al ritorno Enzo Maresca pareggiò all'89' e mostrò le corna, imitando Ferrante e scatenando la rabbia dei tifosi granata.

- Torino-Juventus 0-4, 17 novembre 2002: il rigore parato a Marco Ferrante. La vera vendetta, però, arrivò poi nel novembre successivo, con una vittoria per 4-0 dei bianconeri guidati da Lippi. Dopo il vantaggio di Del Piero al 6', al 28' l'arbitro De Santis assegnò un rigore al Toro. Dal dischetto andò Ferrante, che si fece respingere il tiro e fallì l'occasione del pareggio.

- Juventus-Torino 2-1, 31 ottobre 2015: la respinta sul colpo di testa di capitan Glik. Il risultato era sull'1-1, al gol di Pogba aveva risposto Bovo; la Juve aveva un disperato bisogno di punti, dopo un inizio di campionato disastroso. Il gol vittoria arrivò con Cuadrado al 94', e di lì partì l'incredibile rimonta che portò al quinto scudetto di fila. Secondo Buffon, è questa la sua parata più bella di sempre con la maglia della Juve.

Le migliori (e inutili) parate di Buffon in Champions League

Come noto, l'unico grande rimpianto di Buffon è quello di non aver vinto una Champions League: tre le finali disputate, tre le sconfitte contro Milan (ai rigori, nel 2003), Barcellona (2015) e Real Madrid (2017).

Eppure, di grandi parate Buffon ne ha fatte tantissime anche nella massima competizione europea per club. Cinque, almeno, quelle che ogni juventino ricorda.

- Juventus-Real Madrid 3-1, semifinale di ritorno 2003: la punizione di Zidane, che scavalca la barriera e sembra destinata in porta, ma Buffon fa un salto prodigioso e toglie la palla dallo specchio. Poi Nedved riceverà l'ammonizione che gli farà saltare la finale, ma in quel momento Buffon salvò il risultato.

- Juventus-Milan 2-3, finale 2003. Come detto, la Juve (senza Nedved) perse ai rigori, nonostante Buffon avesse neutralizzato i tiri di Seedorf e Kaladze. E nonostante una parata davvero incredibile su un colpo di testa del sempre letale Pippo Inzaghi. 

- Juventus-Monaco 1-0, andata quarti di finale 2015: la parata su Carrasco. Sul tabellino dei marcatori ci finisce Vidal, che segna l'unico gol tra andata e ritorno nella doppia sfida contro i monegaschi (che ritroveranno i bianconeri nelle semifinali 2017, venendo di nuovo eliminati dai bianconeri nonostante un giovanissimo e già fortissimo Mbappè). Ma a parare un rigore in movimento è Buffon, che ipnotizza Carrasco e salva ancora una volta la porta della Juve.

- Lione-Juventus 0-1, fase a gironi 2016-2017: il rigore di Lacazette, il tiro di Fekir e quello di Tolisso. Un video, ma almeno tre parate mostruose di Buffon: il rigore parato a Lacazette dopo un presunto fallo di Bonucci, la deviazione in angolo sul tiro (deviato) di Fekir che gli valse pure gli applausi del portiere avversario Lopes; e la parata d'istinto sulla conclusione da un metro di Tolisso.

- Juventus-Barcellona 3-0, andata quarti di finale 2017: la deviazione sul tiro di Iniesta. In questo caso ad attirare i riflettori fu soprattutto Dybala, autore di una doppietta che gli valse persino generosi accostamenti a Messi. La parata di Buffon sul tentativo ravvicinato, e defilato, di un liberissimo Iniesta scattato sul filo del fuorigioco fu comunque un momento che esaltò ancor di più i bianconeri in campo e quelli che tifavano. 

I migliori video delle migliori parate di Buffon alla Juve

Come detto, l'altra strada è vedere tutti i video sulle parate di Buffon alla Juve. Su YouTube ce ne sono a decine, ovviamente, ma tra quelli più belli ci sono i seguenti.

Questo pubblicato dalla Juventus in occasione del suo record di presenze in Serie A, a luglio 2020.

Questo con le migliori parate della scorsa stagione, al suo ritorno in bianconero per fare da secondo portiere a Szczesny, ma togliendosi comunque diverse soddisfazioni, oltre al già citato record di presenze strappato a Paolo Maldini.

Infine, chiudiamo il doveroso omaggio a uno dei migliori portieri della storia con quest'altro video pubblicato dalla Juventus, che ha "osato" scegliere solo 10 parate di Buffon in bianconero. Nello specifico, si tratta di:

- Una deviazione su tiro di Lurling del Feyenoord, nella Champions 2002-2003

- Il rigore respinto a Figo nella già citata semifinale di Champions del 2003 contro il Real Madrid

- Un doppio intervento su punizione di Totti e successivo tentativo di tap-in di Mancini in un Roma-Juventus 2-2 del settembre 2007

- Una respinta su tiro ravvicinato di Di Natale in un Juventus-Udinese 1-0 del 1° dicembre 2013

- La già citata parata sul colpo di testa di Glik

- La doppia parata sulla punizione di Balotelli e sul conseguente tentativo di Antonelli in un Milan-Juve 1-2 del 9 aprile 2016

- La deviazione sul tiro di Fekir del Lione, già vista prima

- La deviazione su Iniesta, già citata

- La rovesciata di Santander in Juve-Bologna 2-1 del 19 ottobre 2019

- Il tiro dalla distanza di Messi nell'ultimo Barcellona-Juventus 0-3 di questa Champions League, l'8 dicembre 2020.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le migliori parate di Gigi Buffon in 19 anni di Juventus: i video degli interventi del "numero 1 dei numeri 1"

TorinoToday è in caricamento