Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spezia-Juventus 1-4: Morata, Ronaldo e Rabiot firmano la riscossa

Gli highlights del match

Spezia-Juventus, partita valida per la sesta giornata di Serie A, è terminata con il risultato di 1-4: gol di Morata al 14', pareggio di Pobega al 32', nuovo vantaggio juventino di Ronaldo al 58', 1-3 di Rabiot al 67', 1-4 di Ronaldo su rigore al 76'

Nel primo tempo la Juve sembra partire con un atteggiamento più propositivo rispetto alle ultime apparizioni, soprattutto grazie al dinamismo di McKennie. E infatti al 14' è proprio l'americano, su splendido filtrante di Danilo, ad appoggiare per Morata che infila in rete. Il guardalinee alza la bandierina, ma il VAR questa volta fa sorridere lo spagnolo, che finalmente si vede convalidare un gol per pochi centimetri: è 0-1.

Certo, poco dopo ancora Morata segna dopo uno scatto di 50 metri, ma questa volta il fuorigioco c'è tutto e la rete viene annullata. Tuttavia la Juve sembra padrona del campo, sfiora il raddoppio anche con Dybala e Chiesa. Eppure poco dopo la mezz'ora arriva l'1-1, con Pobega che in area trova il piattone destro che beffa Buffon. 

La reazione bianconera è scarsa, Dybala sembra in un'altra giornata no e Ronaldo in panchina scalpita. Al 44' Morata prova a restituire il favore a McKennie, ma il suo assist sulla linea di porta viene intercettato dalla difesa spezzina. 

Nella ripresa la Juve stenta, Dybala vaga per il calcio e al 55' viene sostituito da Ronaldo. Il portoghese ci mette tre minuti per sfruttare un passaggio in verticale di Morata, evitare l'uscita di Provedel e buttarla dentro per l'1-2: un ritorno in pieno stile CR7. 

Al 64' brivido per Buffon, che respinge un pallone insidioso su cui si avventa Agudelo che insacca, ma è in netta posizione irregolare. E tre minuti dopo la Juve segna ancora, con l'altro neoentrato Rabiot che scatta sul filo dell'offside, sembra perdere il pallone ma alla fine con un pizzico di fortuna mette in rete. 

Al 75' Chiesa guadagna un calcio di rigore per un ingenuo fallo di Bartolomei, dal dischetto va Cristiano che con un cucchiaio firma il gol della tranquillità e la sua doppietta personale in poco meno di 20 minuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Spezia-Juventus 1-4: Morata, Ronaldo e Rabiot firmano la riscossa

TorinoToday è in caricamento