Juventus-Milan 0-3: gol di Brahim Diaz, Rebic, Tomori. Bianconeri pessimi, ora Pirlo rischia l'esonero

Gli highlights della partita

Juventus-Milan, partita valida per la 35esima giornata di Serie A 2020-21, è terminata con il risultato di 0-3: gol di Brahim Diaz al 46', raddoppio di Rebic al 78', 0-3 di Tomori all'82'.

Dopo questa sconfitta, la Juve è ora quinta in classifica, a un punto dal Napoli e fuori dalla zona Champions: servirebbe un mezzo miracolo ai bianconeri per centrare il quarto posto. E Andrea Pirlo è ora seriamente a rischio esonero. 

Sintesi primo tempo

Nei primi 45' le squadre si affrontano a viso aperto, con continui capovolgimenti di fronte. La Juve fatica a trovare spazi in avanti quando la difesa rossonera è schierata, e la migliore occasione capita alla mezz'ora sulla testa di Chiellini, che però non approfitta di un'uscita sbagliata di Donnarumma e manda a lato.

Il Milan fa decisamente di più, creando numerose azioni pericolose in contropiede su cui la Juve si salva, ma solo fino al primo minuto di recupero, quando Szczesny smanaccia male in uscita, consegnando palla a Brahim Diaz che vince anche un rimpallo e poi tira infilando la palla in fondo al sacco per lo 0-1.

Cronaca secondo tempo

A inizio ripresa la Juve sembra determinata, e Bentancur impegna seriamente Donnarumma con un diagonale. Il Milan non si scompone più di tanto, e al 56' ottiene anche un calcio di rigore: Diaz tira e Chiellini respinge involontariamente col braccio largo, Valeri prima lascia correre poi viene richiamato dal Var e concede il rigore. Dal dischetto va Kessiè, ma Szczesny para il tiro del rossonero e mantiene in gioco i suoi.

Così come fa al 70', uscendo perfettamente per anticipare Calhanoglu, mentre il Milan deve rinunciare anche a Ibrahimovic per un problema al ginocchio. Eppure la squadra di Pirlo sembra incapace di creare qualcosa in attacco, a parte un tiro fuori misura di Ronaldo.  

E cisì al 78' arriva pure il raddoppio del Milan, con Rebic, entrato al posto di Ibra, che ha tutto il tempo per controllare il pallone, tirare e battere Szczesny, anche grazie a una deviazione di de Ligt: è lo 0-2 che di fatto condanna la Juve a fallire anche l'obiettivo di qualificarsi in Champions League. 

Ma non basta: a suggellare la pessima stagione degli ex campioni d'Italia arriva persino lo 0-3 all'82', con Tomori che di testa anticipa Chiellini e la butta dentro chiudendo il match. Non solo: in virtù dell'1-3 dell'andata, il 3-0 rossonero vale di fatto un punto in più in classifica nel confronto con la Juve. 

E a mo' di beffa, al 92' arriva la prima azione degna di questo nome della Juve, ma il colpo di testa finale di Kulusevski va fuori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Juventus-Milan 0-3: gol di Brahim Diaz, Rebic, Tomori. Bianconeri pessimi, ora Pirlo rischia l'esonero

TorinoToday è in caricamento