Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Juventus-Lazio 3-1: gol di Correa, Rabiot, doppietta di Morata

Gli highlights della partita

La partita Juventus-Lazio, valida per la 26esima giornata di Serie A TIM 2020-21, è terminata con il risultato di 3-1: gol di Correa al 14, pareggio di Rabiot al 39', 2-1 al 57' di Morata, che al 60' firma la doppietta su calcio di rigore

La Juve vince in rimonta una partita importantissima, giocata con una formazione improvvisata a causa delle tante assenze, in cui per più di un'ora Danilo ha giocato da centrocampista, Bernardeschi terzino sinistro e Alex Sandro da difensore centrale, mentre Ronaldo rimaneva in panchina per riposarsi in vista della decisiva partita di Champions League martedì 9 marzo contro il Porto.

Highlights primo tempo

La Lazio parte fortissimo, e crea subito occasioni da gol con Fares e Milinkovic Savic, ma il vantaggio biancoceleste che arriva al 14' è una creazione di Kulusevski, che sciaguratamente passa palla a Correa che affronta Demiral, trova spazio per il tiro e trafigge Szczesny per lo 0-1.

La Juve vacilla ancora, ma poi reagisce. Al 25' Ramsey prova a servire Chiesa in area, Marusic in scivolata lo anticipa ma la palla va sul braccio largo di Hoedt: sembra rigore netto, ma l'arbitro Massa non è d'accordo e il Var non interviene, tra le comprensibili proteste bianconere. Che per fortuna si trasforma in furia agonistica, perché la Juve inizia a costruire azioni su azioni, finché al 39' arriva il meritato 1-1: Morata appoggia per Rabiot, che entra in area e da posizione defilata buca un non irreprensibile Reina sul primo palo. 

Sintesi secondo tempo

Nella ripresa la Juve continua a premere e va vicina al vantaggio con Chiesa, che fa una giocata stupenda che termina con un tiro sul primo palo parato da Reina. Ma la Lazio reagisce subito e colpisce anche una traversa sul colpo di testa di Milinkovic. 

Al 10' del primo tempo Morata prende palla in area e cade dopo un contatto, ma per l'arbitro anche questo non è rigore e la Lazio parte in contropiede, la difesa bianconera libera e su una palla contesa Chiesa anticipa Escalante e poi fornisce l'assist a Morata che arriva di fronte a Reina e lo batte per il 2-1 della Juve.

Subito dopo la Juve si trova di nuovo in attacco, Ramsey porta palla, Milinkovic Savic lo butta giù e stavolta per Massa è rigore. Cuadrado toglie la palla dalle mani del gallese e la dà a Morata, che dagli undici metri non sbaglia e spiazza Reina per il 3-1.

A questo punto Pirlo fa entrare CR7, McKennie e Arthur per difendere il risultato con il possesso palla, anche se Arthur per poco non innesca un contropiede fatale. La squadra di Simone Inzaghi prova a colpire dalla distanza con i tiri di Immobile e Milinkovic, ma Szczesny fa buona guardia. 

Nel finale Pirlo si copre inserendo anche Bonucci al posto di Chiesa. La Lazio prova a riaprirla fino al 90', come del resto aveva fatto all'andata, con un tentativo di Fares che va sull'esterno della rete e di fatto la partita finisce qui, con la vittoria della Juve che fa morale ijn vista della Champions e che consente di non perdere del tutto le speranze scudetto. 

Video popolari

TorinoToday è in caricamento