Juventus-Barcellona 0-2: gol di Dembelè e Messi su rigore. Il triste record di Morata

Prima sconfitta per la squadra di Pirlo

 

Juventus-Barcellona, partita valida per la seconda giornata del Gruppo G di Champions League, è terminata con il risultato di 0-2: gol di Dembelè al 14', raddoppio di Messi su rigore al 90'. 

Fin dai primi minuti di gioco, la Juve soffre il pressing avversario, andando spesso in affanno e rischiando grosso: prima Demiral serve inavvertitamente Messi che grazia i bianconeri, poi Griezmann colpisce un palo.

Ma il meritato gol del vantaggio blaugrana arriva al 14', con un tiro di Dembelè deviato da Chiesa che si infila beffardo alle spalle di Szczesny. 

Un minuto dopo ancora un gol di Morata annullato per un fuorigioco di pochi centimetri. Ma dietro la Juve sbanda ancora e solo un'imprecisione di Messi evita il raddoppio del Barça. 

Prima dell'intervallo l'ennesimo gol annullato dal Var a Morata e un'uscita disperata di Szczesny Dembelè e Griezmann non cambiano il risultato. 

Nel seconto tempo la Juve gioca persino peggio. Il Barcellona assedia la metà campo bianconera quasi fosse in svantaggio, ed è un continuo brivido per la porta di Szczesny.

In avanti solo Morata sembra in serata, ma al 55' si vede annullare il terzo gol per un fuorigioco di pochi centimetri, un record decisamente poco invidiabile per lo spagnolo. 

Messi e Griezmann vanno vicinissimi al raddoppio in più occasioni, e all'84' la Juve resta pure in 10 per il secondo giallo e conseguente rosso a Demiral. 

Per il gol dello 0-2 bisogna però aspettare il solito errore di Bernardeschi, che al 90' travolge Ansu Fati in area e provoca un rigore che Messi trasforma. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento