Fiorentina-Juventus 1-1: rigore di Vlahovic, gol del pari di Morata. Lotta Champions sempre più complicata

Gli highlights del match di Firenze

 

La partita Fiorentina-Juventus, valida per la 33esima giornata di Serie A 2020-21, è terminata con il risultato di 1-1: gol su rigore di Vlahovic al 29', pareggio di Morata al 1' del secondo tempo

Dopo lo 0-3 dell'andata, un altro risultato negativo della Juve contro la Fiorentina, che ferma i bianconeri e concede solo un punto, quasi inutile per la lotta Champions. Ora bisogna sperare in una vittoria del Toro domani contro il Napoli. 

Sintesi primo tempo

La Juve scende in campo con un atteggiamento rinunciatario e pigro, e praticamente per tutto il primo tempo non crea un'azione degna di nota. La Viola invece ha il piglio giusto e crea occasioni in serie: prima Szczesny deve salvare in uscita su Vlahovic, poi Alex Sandro devia provvidenzialmente di tacco, poi un palo a portiere immobile, poi Bonucci libera la palla persa dalle mani di Szczesny. 

Ma alla lunga la Fiorentina passa in vantaggio: sull'ennesimo pallone in area bianconera, Rabiot salta ma sbilanciato tocca con il braccio, l'arbitro Massa viene richiamato dal VAR e dopo l'on field review assegna il rigore. Dal dischetto calcia Vlahovic, che con un cucchiaio beffa Szczesny e segna l'1-0.

La Juve praticamente non reagisce, almeno fino al 44', quando Dybala in verticale trova Bentancur che scarica su Ramsey: il controllo del gallese non è perfetto e quindi è costretto alla spaccata per anticipare Dragowski in uscita, ma la palla si perde sul fondo. 

Cronaca secondo tempo

La ripresa si apre invece con il pareggio a sorpresa della Juve, con Morata che raccoglie un lancio lungo e da destra fa partire un mancino a giro che Dragowski devia ma non può impedire che finisca in rete: è l'1-1.

Tuttavia, la Juve ci mette un attimo per cambiarew ritmo, e la Fiorentina rischia di approfittarne. I bianconeri provano ad affidarsi a Cuadrado, praticamente mai chiamato in causa nel primo tempo, e qualcosa succede: al 62' una punizione del colombiano finisce sulla testa di Chiellini che fa sponda, ma nessun compagno accorre con Dragowski che era uscito a vuoto. Poco dopo invece è Milenkovic a deviare in angolo il tiro di Ronaldo servito da Morata dopo un rinvio sbagliato del portiere viola. 

Nel finale le squadre si allungano, la palla viaggia da una parte all'altra con le squadre che nonostante la stanchezza cercano la zampata della vittoria. All'84' Kulusevski trova Ronaldo con un cross morbido, ma CR7 conferma il suo periodo no mancando clamorosamente l'impatto col pallone. 

Nel recupero la squadra di Pirlo prova a schiacciare gli avversari, ma la pressione è vana e il risultato non cambia più: lo scudetto è ormai andato da tempo e manca poco alla matematica, ma con questo pari la Juve rischia anche di uscire dalla zona Champions. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento