Crotone-Juventus 1-1: dopo il rigore di Simy, il gol del pareggio di Morata salva i bianconeri

Gli highlights

 

Crotone-Juventus, partita valida per la quarta giornata di campionato, è terminata con il risultato di 1-1: gol di Simy al 12' su rigore, pareggio di Morata al 21'.

Dopo tre settimane la Juve torna in campo e subito Pirlo stupisce tutti inserendo gli Under 23 Gianluca Frabotta, che già aveva esordito contro la Sampdoria, e Manolo Portanova, attaccante classe 2000 figlio dell'ex calciatore Daniele nonché fratello di Denis, 2001 in forza alla Primavera del Torino. Titolari anche Buffon, alla 650esima presenza in Serie A, e Demiral, al rientro dal 1' dopo il lungo infortunio

Il Crotone di Stroppa cerca subito di mettere pressione alla difesa bianconera, e all'11' Bonucci commette fallo in area su Reca e l'arbitro Fourneau assegna il calcio di rigore. Dal dischetto va Simy, che segna l'1-0 e bissa il gol segnato alla Juve nell'aprile 2018: anche in quell'occasione finì 1-1.

La Juve non riesce subito a riprendersi, ma al 21' arriva comunque il pareggio: Kulusevski trova Chiesa, il neo acquisto bianconero mette in mezzo un pallone che Morata deve solo accompagnare in rete: è l'1-1.

I bianconeri si riversano in avanti, ma l'occasione migliore capita proprio a Portanova al 42', ma il giovane bianconero si fa respingere il tiro ravvicinato da Cordaz. E un minuto dopo è Pereira a sfiorare il 2-1, evitato da Buffon.

In avvio di ripresa Juve subito pericolosa con Bentancur, il cui tiro da fuori prende il palo a Cordaz battuto. Ma è un'illusione, perché in difesa sbanda pericolosamente e solo la buona sorte evita il gol di Cigarini. 

In più, al 60' Chiesa viene espulso per un intervento in ritardo su Cigarini, e al 63' Morata colpisce il palo di testa su punizione di Kulusevski. Lo spagnolo è sfortunato anche alla mezz'ora, quando segna su tiro cross di Cuadrado ma dopo tre minuti di consulto VAR la sua rete viene annullata per un fuorigioco davvero millimetrico. 

E alla fine l'1-1 va bene anche ai bianconeri, che evitano la sconfitta contro un Crotone decisamente più convincente. Martedì in Champions League contro la Dinamo Kiev servirà molto di più.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento