Domenica, 13 Giugno 2021

Bologna-Juventus 1-4: gol di Chiesa, Rabiot, doppietta di Morata, Orsolini. I bianconeri si qualificano in Champions!

Gli highlights del match del Dall'Ara, e delle altre partite decisive per la qualificazione in Champions League

Bologna-Juventus, partita valida per l'ultima giornata di Serie A 2020-21, è terminata con il risultato di 1-4: gol di Chiesa al 6', raddoppio di Morata al 29', tris di Rabiot al 45', poker ancora con Morata al 2' del secondo tempo.

Grazie a questa vittoria, e grazie al pareggio di Napoli-Verona 1-1, la Juventus termina il campionato al 4° posto, dietro Inter, Milan, Atalanta e prima del Napoli: i bianconeri ottengono così la qualificazione in Champions League. 

Sintesi primo tempo

Nel primo tempo la Juve chiude subito i conti. A parte un pericolo al 3', con un cross di De Silvestri intercettato in due tempi da Szczesny, i bianconeri non rischiano quasi mai sugli attacchi avversari (ma qualche errore in difesa c'è come sempre). In avanti invece il risultato lo sblocca Chiesa al 6', quando Morata crede in un lancio lungo e tiene la palla in campo, De Silvestri lascia che a prenderla sia Kulusevski che passa a Rabiot; il francese controlla con difficoltà e poi tira sulla traversa, ma sulla ribattuta si avventa Chiesa che insacca.

La squadra di Mihajlovic prova a reagire, ma la voglia di vincere degli juventini è troppa, anche perché non arrivano notizie da Napoli e Bergamo. E al 29' arriva lo 0-2: Dybala controlla un pallone non facile in area e con una serie di finte dribbla Schouten, poi supera Skorupski con un pallonetto che diventa un assist perfetto per la testa di Morata, in posizione regolare e bravo a non sbagliare.

Nel finale di tempo arriva la notizia del rigore segnato da Kessié che porta in vantaggio il Milan sull'Atalanta, ma subito dopo i bianconeri segnano lo 0-3: scambio tra Dybala, Chiesa e Kulusevski, che appoggia per Rabiot, perfetto nell'inserimento e nel tiro che si infila in rete: è 0-3, ora i bianconeri possono guardare agli altri campi.

Cronaca secondo tempo

Pronti via il Bologna segna il gol del 3-1, ma Palacio era in netto fuorigioco e la rete viene annullata. Allora la Juve la chiude davvero un minuto dopo: lancio di Szczesny direttamente per Morata che scatta sul filo del fuorigioco e fa lo 0-4: il VAR controlla e convalida, il match è davvero chiuso.

Al quarto d'ora arriva però la notizia del gol del vantaggio del Napoli sul Verona, che riporta la Juve al quinto posto; e Pirlo concede la passerella anche a Pinsoglio, nel giorno dell'addio di Buffon alla Juve. Ma proprio mentre il Milan colpisce un palo con Leao, il Verona al 68' pareggia a Napoli: di nuovo Juve qualificata in Champions. 

Gli ultimi minuti sono una sofferenza: non per il campo, dove la Juve segna il 5-0 ma viene annullato per fuorigioco di Kulusevski, e poco importa se all'85' arriva l'1-4 di Orsolini. A Napoli Juric fa esordire in Serie A il portiere Berardi, a Bergamo il Milan chiude in attacco. 

La partita del Dall'Ara finisce, mentre a Bergamo il Milan segna al 92' su un altro (generoso) rigore segnato da Kessiè. Il Napoli sfiora il gol con Napolitano, ma Beradi blocca. All'utimissimo secondo Petagna di testa ci prova ancora ma la palla va alta. È finita, il Napoli lascia alla Juventus il posto in Champions League, l'esito meno prevedibile di tutti. 

Si parla di

Video popolari

Bologna-Juventus 1-4: gol di Chiesa, Rabiot, doppietta di Morata, Orsolini. I bianconeri si qualificano in Champions!

TorinoToday è in caricamento