Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

I giocatori della Nazionale vaccinati per gli Europei, ma juventini e granata rischiano l'esclusione

La decisione della Figc e le esclusioni possibili

I giocatori della Nazionale che si allenano allo Stadium (foto d'archivio)

Lunedì 3 maggio la Figc ha comunicato di aver predisposto un piano di vaccinazioni anti Covid-19 per i calciatori che potrebbero essere convocati in Nazionale per i prossimi Europei che inizieranno l'11 giugno. 

"Attesa la rilevanza internazionale rivestita dal Campionato di calcio UEFA EURO 2020, sentita la FIGC e concorde il Ministero della Salute, la Struttura di supporto commissariale per l’emergenza Covid 19 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha autorizzato la vaccinazione in priorità dei calciatori facenti parte della delegazione della Nazionale italiana di calcio che prenderà parte a giugno al Campionato Europeo" si legge nella nota ufficiale della Federazione calcistica, che ha specificato: "La somministrazione, organizzata dalla FIGC nel dettaglio, è in corso presso l'Istituto nazionale per le malattie infettive ‘Lazzaro Spallanzani’ di Roma e presso l’IRCCS Humanitas di Rozzano (Milano)"

La Figc non ha diramato i nomi dei calciatori vaccinati, ma secondo Sky Sport a Roma sarebbero stati vaccinati in 11, in 17 invece a Rozzano. E gli undici giocatori vaccinati allo Spallanzani sarebbero: Lazzari, Acerbi, Immobile (Lazio), Biraghi, Castrovilli (Fiorentina), Insigne, Meret, Di Lorenzo, Politano (Napoli), Spinazzola (Roma) e Scamacca (Genoa).

I giocatori della Juve e del Toro esclusi dal vaccino

C'è però un problema: come indicato da una circolare diffusa dal Ministero della Salute a inizio marzo, "è possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-Sars-CoV-2 nei soggetti con pregressa infezione, purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno tre mesi di distanza e preferibilmente entro i sei mesi dalla stessa".

In pratica, questo significa che al momento non possono essere vaccinati tutti i giocatori che sono risultati positivi dopo l'inizio di febbraio. In teoria, quindi, risulterebbero esclusi dal vaccino tutti i giocatori risultati positivi nell'ultimo focolaio scoppiato nel clan azzurro, e non solo.

Per quanto riguarda Juve e Toro in particolare, gli esclusi sarebbero diversi. Nella Juve, non potrebbero ricevere la sola dose di vaccino Bernardeschi e Bonucci. Nel Toro, resterebbero esclusi altri giocatori: l'ultimo a negativizzarsi è stato Sirigu, contagiato proprio in Nazionale, ma tra i granata che erano stati coinvolti nel focolaio di fine febbraio ci sono anche Belotti e Baselli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giocatori della Nazionale vaccinati per gli Europei, ma juventini e granata rischiano l'esclusione

TorinoToday è in caricamento