menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toro, la crisi non è finita. Decidono gli errori degli esterni

Dopo il gol del vantaggio di Benassi, servito da un combattivo Immobile, i granata si fanno rimontare e superare - anche in classifica - dal Chievo di Maran

La prima sconfitta interna contro il Chievo indica che la crisi granata non è finita. Gli ultimi due pareggi e la contestazione dei tifosi a fine gara confermano che non sarà facile per Ventura risollevare le sorti della sua squadra e anche le sue personali.

Il Chievo dimostra un atteggiamento prudente, ma anche una certa vulnerabilità difensiva sugli esterni. Dopo un tentativo di Bruno Peres, al 19' è Immobile a trovare il varco giusto sulla sinistra, servendo un assist per Benassi che non sbaglia.

L'intesa tra i due sembra buona e il Toro ha proprio con loro un paio di occasioni per il raddoppio. Intorno alla mezz'ora però la concentrazione granata cala e prima Padelli rischia di servire un assist vincente a Inglese, poi al 34' Bruno Peres nel maldestro tentativo di anticipare Castro su un passaggio rasoterra di Inglese manda alle spalle del proprio portiere.

L'autogol non è certo lo stimolo di cui ha bisogno il Toro che comunque prova a riprendersi e nel secondo tempo se la gioca ad armi pari, sfruttando le conclusioni dalla distanza di Benassi e i pur pochi inserimenti laterali per scardinare un Chievo ben coperto.

Poi i granata lasciano troppo l'iniziativa agli avversari che hanno di nuovo modo di alzare il baricentro. Arriva così lo spunto di Castro che dopo un doppio bribbling entra in area e viene maldestramente atterrato da Avelar. Il rigore è netto, Birsa lo segna, Rocchi lo fa ripetere, il centrocampista del Chievo (che ha giocato da esterno e non da trequartista) lo piazza ancora alla destra e alle spalle di Padelli siglando il definitivo 1-2.

Primo successo del Chievo in casa del Torino, quarta sconfitta casalinga dei granata in questo campionato, veronesi che scavalcano i torinesi e umori diametralmente opposti a fine gara.

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi (27'st Vives), Gazzi, Obi (12'st Farnerud), Avelar; Immobile, Belotti (15'st Maxi Lopez).

Chievo (4-4-2): Seculin; Gobbi, Dainelli (1'st Spolli), Cesar, Frey; Pinzi, Radovanovic, Castro; Birsa (35' st Costa); Inglese, Mpoku (17'st Floro Flores)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento