Sport

Torino-Verona 2-2 | Il festival del gol dell'Olimpico non premia nessuno

Il primo tempo è combattuto ma Cerci su rigore la sblocca. Gomez pareggia. Ma nella ripresa Cerci e Jorginho poi fanno 2 a 2

Il Torino pareggia 2 a 2 contro il Verona, nella 5^ giornata di Serie A. Il primo tempo, dello stadio Olimpico, è combattuto. Alessio Cerci, su calcio di rigore, spezza l'equilibrio del match. Juanito Gomez, poco dopo, fa uno a uno. Nella ripresa altro botta e risposta: Cerci raddoppia e Jorginho pareggia. 

LE SCELTE - Nel Torino diverse novità, sopratutto in mezzo al campo. Ventura cambia tutto il settore centrale con Farnerud, Basha e Bellomo in campo dal primo minuto. Dietro Rodriguez prende il posto di Glik. In avanti Meggiorini preferito a Immobile. Nell'Hellas torna in campo dal primo minuto Toni che occuperà il centro dell'attacco con Jankovic e Gomez ai suoi fianchi. 

PRIMO TEMPO - Gran pressing da parte di entrambe le squadre nei primi minuti di gioco sui portatori di palla avversari. Entrambe le squadre provano a chiudere gli spazi per poi ripartire in velocità sugli esterni. Ritmi molto alti in campo con gli ospiti che si sono fatti vedere maggiormente nei pressi dell'area di rigore del Torino, anche se non sono ancora arrivati pericoli per la porta di Padelli. Il Torino invece fatica a trovare spazi in avanti. Al 6' gran botta dalla distanza di Bellomo da posizione centrale. Il tiro è forte e dotato di effetto con Rafael che quasi commette un'incredibile errore bloccando in due tempi la palla e tenendo inviolata la porta. 

La squadra di Mandorlini appare padrona del campo, con il Torino che fatica a far valere il proprio palleggio in mezzo al campo. Tanti i palloni buttati in mezzo dai gialloblu per la testa di Toni che però non sempre riesce ad avere la meglio sui centrali avversari. Al 22' punizione taglia dalla sinistra di Cerci che prova a pescare Moretti in area. Il difensore in spaccata prova ad arrivare sul pallone senza riuscirci. Il Torino dopo l'inizio difficile alza il proprio baricentro e soffre meno il pressing avversario riuscendo anche a farsi vedere con maggiore continuità nell'area avversaria senza tuttavia trovare spazi per calciare in porta.

Occasione per il Torino al 30'. Bellomo serve Meggiorini sulla sinistra dell'area di rigore. Il tiro dell'attaccante non è pericoloso, ma Moras svirgola il pallone cercando di allontanarlo dall'area piccola e rischiando un clamoroso autogol, col pallone che finisce di poco sopra l'incrocio dei pali. Al 35' rigore per il Torino. Angolo dalla destra del Torino con Gonzalez che tocca nettamente di mano in area provocando la massima punizione. Dagli undici metri Cerci non sbaglia mettendo la palla sotto l'incrocio dei pali della porta di Rafael. Torino in vantaggio. 

Reazione dell'Hellas Verona dopo il vantaggio granata e pareggio. Al 44' arriva il gol. La squadra di Mandorlini va alla caccia del pari prima della chiusura del primo tempo, ma la difesa di casa è molto attenta specialmente sui palloni alti. Lancio lungo di Jorginho per Toni che al volo in spaccata mette sul secondo palo per l'accorrente Gomez. L'argentino da due passi non ha problemi a battere Padelli per il pari degli ospiti.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con un legno dei granata. Angolo battuto velocemente da Cerci per Meggiorini che contrastato da Moras riesce a calciare da posizione defilata colpendo il palo di Rafael. Poi la difesa spazza via. Al 53' Torino nuovamente in vantaggio. Contropiede perfetto del Torino con Cerci che avanza per vie centrali servendo Meggiorini in area. Il tiro dell'attaccante è centrale e viene parato da Rafael che però se la lascia sfuggire. Il pallone resta dentro l'area piccola fra Moras, Albertazzi, Cerci e lo stesso portiere veronese con il granata che è più lesto di tutti e di destro mette sotto la traversa.

Verona che subisce il colpo e il Toro sfiora il tris. Al 54' grande conclusione dalla distanza di Meggiorini che salta Moras e calcia a rete dal limite. Palla sul palo lontano della porta di Rafael, che tocca la palla salvando la sua porta. Al 59' altro cross dalla sinistra dell'Hellas Verona con Toni che gira da centro area. Palla centrale e Padelli blocca senza problemi. Il Verona non molla e pareggia. Toni difende palla al limite e riceve il fallo da Rodriguez: è rigore.

Al 67' trasformazione perfetta di Jorginho che non lascia scampo a Padelli con un tiro angolato a fil di palo. Ancora Toni pericoloso in area al 70'. Il centravanti elude la marcatura di Rodriguez e calcia in porta. Tiro debole e centrale che Padelli blocca. Al 75' cross dalla destra di Basha che mette in mezzo per i compagni. Il neo entrato Immobile viene anticipato dalla difesa veronese, mentre il tiro di D'Ambrosio finisce ampiamente alto. Al minuto 88 spunto di Immobile dal limite dell'area. L'attaccante riesce a liberarsi e calciare in diagonale dalla distanza costringendo Rafael alla respinta in tuffo. La partita finisce così. 

>> TORINO-VERONA: LE PAGELLE <<


TABELLINO
Torino: (3-5-2):
Padelli; Glik, Bovo, Moretti; Darmian, Basha, Bellomo, Farnerud (63' El Kaddouri), D'Ambrosio; Cerci (83' Brighi), Meggiorini (72' Immobile). A disp.: Gomis, Berni, Glik, Pasquale, Rodriguez, Masiello, Maksimovic, Vives.  All.: Ventura.
Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Gonzalez, Albertazzi (60' Cirigliano); Romulo, Jorginho (83' Donadel), Hallfreddson; Jankovic, Toni, Gomez (79' Sala). A disp.: Mihaylov, Marques, Agostini, Bianchetti, Rubin, Donati, Longo, Iturbe, Cacia. All.: Mandorlini.
Marcatori: 2 Cerci (T), Gomez (V), Jorginho (V)
Ammoniti: Cerci (T) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino-Verona 2-2 | Il festival del gol dell'Olimpico non premia nessuno

TorinoToday è in caricamento