menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino, Olimpico esaurito per la sfida di Europa League contro lo Spalato

Cresce nella Torino granata la febbre d'Europa, senza Cerci ma con Quagliarella in avanti

Nella Torino di sponda granata, cresce la febbre d'Europa. Allo stadio Olimpico per il ritorno per i play off di Europa League contro l'RNK Spalato si va verso il tutto esaurito. La società granata ha comunicato che sono già 15mila i biglietti venduti, e Ventura dopo lo 0-0 dell'andata si affida anche alla spinta dei tifosi per superare il turno. Tra i granata scalpita Fabio Quagliarella, desideroso di appropriarsi al più presto della passione che i tifosi hanno riservato lo scorso anno a Ciro Immobile. 

Con ogni probabilità l'attaccante, che all'andata ha giocato soltanto una ventina di minuti, dovrebbe partire fin dall'inizio e dovrebbe essere affiancato da Barreto, mentre non ci sono certezze sull'impiego di Alessio Cerci. Sull'attaccante continuano ad accavallarsi le voci che lo danno in partenza. Perde consistenza l'ipotesi Milan, mentre si rafforza l'ipotesi l'Inghilterra. Secondo alcuni tabloid inglesi l'Arsenal sarebbe pronto a offrire al Toro 20 milioni di euro per il trasferimento dell'azzurro. I Gunners devono sostituire in fretta e furia l'infortunato Olivier Giroud, che starà lontano dai campi per almeno tre mesi. 

Cerci sarebbe pronto ad accettare, attratto dall'idea di giocare in Champions. Ventura prepara la partita contro i croati partendo dalla certezza che Cerci non è della partita. Come lui, contro i croati il tecnico dovrà certamente fare a meno di Larrondo (leggero stiramento) e Farnerud, anch'egli infortunato. Ma sa di poter contare su Moretti, pedina fondamentale dei granata non solo per gli equilibri difensivi, ma anche in chiave di 'motivatorè in campo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento