menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Torino ritrova Larrondo, l'attaccante per il rush finale

L'argentino pronto dopo 4 mesi stop: "Voglio dimostrare chi sono"

"Voglio dimostrare le mie qualità, il campionato è lungo e far capire di poter essere un giocatore importante per la squadra". Il Torino riabbraccia, dopo quattro mesi di assenza per infortunio, Marcelo Larrondo. "È stato l'infortunio più brutto della mia carriera - dice l'attaccante argentino - ma ora sono tornato e ho tantissima voglia di giocare già a Verona", nel posticipo di lunedì sera. 

"Le scelte, però, le fa Ventura. Trovare spazio con Cerci e Immobile, che stanno facendo un grandissimo campionato, non sarà facile". Lunedì sera, nel posticipo di Verona, i granata puntano a un pronto riscatto dopo la sconfitta di Bologna. "È stato un episodio, duro, ma un episodio - sottolinea Larrondo -. Loro sono arrivati due volte in porta e poi si sono messi tutti dietro in difesa. Il Verona sta facendo un grande campionato; Toni, Romulo e Iturbe stanno facendo la differenza nell'uno contro uno. Dovremo stare attenti sotto questo punto di vista". 

Domenica prossima, invece, c'è il derby con la Juve e i granata andranno a Verona con ben sei i diffidati, tra cui Cerci e Immobile. "Pericolo giallo? Sì, ma dico ai tifosi che possono stare tranquilli - afferma Larrondo -: oltre Cerci e Immobile ci sono anche Meggiorini, Barreto ed io. La salvezza, una volta raggiunta, sarà merito di tutti". Nessun pensiero, dunque, all'Europa League. "È presto per parlarne - conclude Larrondo -. Per prima cosa dobbiamo raggiungere la salvezza, l'obiettivo più importante, poi penseremo a fare il massimo dei punti possibili". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento