menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toro-Napoli 1-2: granata ancora a vuoto nello Stadio Grande Torino, primo tempo regalato

Dopo l'1-3 col Sassuolo due settimane fa, anche la seconda e ultima per quest'anno allo Stadio Grande Torino viene fallita dagli uomini di Ventura. Per un'ora Napoli padrone assoluto del campo

Il Torino perde 1-2 in casa col Napoli nella 37ª e penultima giornata di Serie A. Una partita persa dal principio. Non solo perché il Napoli chiude i conti in 20', ma soprattutto per un atteggiamento mentale completamente sbagliato dai granata nell'approccio al match contro una squadra che deve difendere il secondo posto. Un'altra delusione per i tifosi granata alla seconda partita allo stadio Grande Torino, a pochi giorni dal 4 maggio e dopo le celebrazioni per i 40 anni dallo scudetto del 1976. 

Dopo una manciata di secondi Padelli deve già opporsi a Higuain, mentre dall'altra parte Martinez non impegna seriamente Reina con i suoi tiri da fuori. Il primo gol è proprio del solito Pipita: trenta secondi prima annullato a Belotti un gol per giusto fuorigioco su cross di Zappacosta, sul ribaltamento Hamsik serve il capocannoniere che infila con freddezza la porta per la 33esima volta in campionato.

Ancora un debole tiro di Martinez nella risposta granata, ma al 20' arriva il raddoppio di Callejon, dopo un perfetto passaggio di Hamsik servito da Insigne. Anche il secondo gol non scuote il Toro, che lascia fare tutto agli avversari: prolungato possesso palla, cambi di gioco palla a terra, passaggi che tagliano regolarmente una difesa impreparata. Al 44' potrebbe anche starci il rigore su Higuain per una spinta di Gaston Silva, ma l'arbitro Damato lascia proseguire.

Del secondo tempo non c'è molto da salvare: per il primo quarto d'ora il Toro pare ancora negli spogliatoi, finché Vives fa la cosa migliore della sua partita servendo con un taglio perfetto per Peres, che supera Reina con un pallonetto non si sa quanto voluto (in panchina Glik e gli altri ridono come di un colpo di fortuna). 

L'altra cosa da salvare della ripresa è il rientro di Ciro Immobile, che gioca l'ultimo quarto d'ora finale cercando dare alla squadra la rpfondità in attacco di cui ha disperatamente bisogno. Col passare dei minuti gli uomini di sarri ricordano però il tremendo finale dello Stadium e si chiudono a riccio per difendere con le unghie una vittoria che con ogni probabilità assicura il secondo posto nella classifica finale.

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Jansson, Silva; Zappacosta (28'st Molinaro), Benassi, Vives, Acquah (7'st Baselli), Peres; Martinez (33'st Immobile), Belotti. All. Ventura.
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (36'st Lopez); Callejon (38'st El Kaddouri), Higuain, Insigne (28'st Mertens). All. Sarri.

RETI: 12' Higuain, 20' Callejon, 21'st Bruno Peres.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento