menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Toro fa cilecca e il sogno Europa League è più lontano

La doppietta di Cristaldo 'annulla' il 12° gol stagionale Immobile

Il Torino che non t'aspetti. Sul più bello della rincorsa all'Europa, è inciampato in casa contro il Bologna, buttando alle ortiche un rapido vantaggio firmato da Immobile. E ha rimediato la seconda sconfitta stagionale all'Olimpico, dopo il derby con la Juventus. Alla fine i tifosi hanno comunque applaudito i granata, ma la delusione era palpabile. Onore al merito del Bologna, tonico e coraggioso malgrado la settimana difficile, tra infortuni, squalifiche e partenza di Diamanti. Ha raccolto tre punti d'oro, e forse insperati: la sua corsa alla salvezza si fa ora meno difficile. 

Eppure la partita era iniziata benissimo per il Toro, in gol al 5' con Immobile, al suo 12/o centro in campionato. Un possibile colpo da ko, se i granata non avessero improvvisamente perso la brillantezza che li ha portati ai piani alti. In agguato c'era Bianchi, ex dopo cinque stagioni e 77 gol in granata, senza rabbia ma con grande orgoglio deciso a far provare un pò di nostalgia alla Maratona. È stato suo l'assist a Cristaldo. Un pareggio costruito prima con il disturbo di Morleo a Darmian, che ha fatto perdere pallone al centrocampista granata e chiamato fuori porta Padelli, andato a cozzare contro Bianchi. 

L'ex capitano granata è stato lesto a scodellare ad 'El Churry' il pallone per il 4/o gol dell'attaccante argentino con il Bologna. Rinfrancata dal pareggio, la squadra di Ballardini ha gestito la partita, aiutato da un Torino inaspettatamente molle, che non è quasi mai riuscito ad innescare Cerci. Benissimo Perez e Christodoulopoulos in mezzo al campo, bene Morleo e Garics sulle corsie, il Toro ha sbattuto le corna. Ed è arrivato - non per caso - il raddoppio rossoblù: tiro da fuori area di Khrin, Padelli, ancora un pò rintronato dallo scontro con Bianchi, ha respinto male: ancora gol di 'El Churry' Cristaldo e Bologna su di giri. Il Torino è riuscito a non sbandare ancora e ce l'ha messa tutta per rimediare, ma con gioco ed esiti modesti. 

Deve comunque recriminare: Glik ha colpito un palo, Cerci la traversa. Per sfortuna dei granata, tra i grandi protagonisti di giornata si è inserito anche il portiere Curci: con grandi parate ha fatto dimenticare due uscite alte con troppi brividi. Ventura ha rimescolato il mazzo, cambiando tutto il cambiabile: fuori El Kaddouri, Darmian, dentro Kurtic, Basha e Larrondo. Ma la porta di Curci è rimasta stregata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento