Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Licenza Uefa negata al Parma: Torino in Europa League

Il Parma ha a disposizione 10 giorni per presentare la propria domanda al Tribunale per l'arbitrato dello sport che ha sede a Losanna

L'Alta Corte del Coni si è pronunciata respingendo il ricorso del Parma in merito alla Licenza Uefa. Il club ducale ora  ha a disposizione 10 giorni per presentare la propria domanda al Tribunale per l’arbitrato dello sport che ha sede a Losanna. Il documento, che deve essere redatto in francese o in inglese, verrà analizzato dal Tas di Losanna che poi fisserà l’udienza.

Allo stato attuale il Torino è quindi in Europa League e si potrà cimentare con il terzo turno preliminare di Europa League che vede il sorteggio il 18 luglio con gara d’andata il 31 luglio e ritorno il 7 agosto. Nel caso il Parma si rivolgesse al Tas sembra verosimile, come data per l’udienza il 19/20 giugno. Entrambe le società hanno stabilito il primo luglio come data del raduno qualora dovessero scendere in campo il 31 proprio per il primo impegno di Europa League. I precedenti non depongono a favore della squadra di Tommaso Ghirardi. Qui il comunicato ufficiale.

È dal 28 luglio 2002 che il Torino non partecipa ad una competizione europea. L'ultima apparizione nel terzo turno dell'Intertoto, il torneo che qualificava alla coppa Uefa, poi soppresso: dopo la vittoria 2-0 all'andata i granata in Spagna furono battuti 4-3 ai calci di rigore, dopo il 2-0 per gli spagnoli alla fine dei '90 e dei tempi supplementari. L'ultima presenza nelle coppe più importanti, invece, è di 8 anni prima, quando il Toro venne eliminato dall'Arsenal nei quarti della Coppa delle Coppe, alla quale aveva partecipato grazie alla conquista della Coppa Italia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenza Uefa negata al Parma: Torino in Europa League

TorinoToday è in caricamento