menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grandi eventi sportivi a Torino, la città candidata agli Special Olympics Winter Games 2025

E si lavora anche per Universiadi invernali nello stesso anno

L'Italia con Torino, si candida a ospitare nel 2025, gli Special Olympics World Winter Games. L'atto di candidatura è stato presentato dal Comitato Promotore composto da Governo, Regione Piemonte, Comune di Torino, Coni, Cip, Arpiet e presieduto dal Presidente Special Olympics Italia Angelo Moratti. Special Olympics International, esprimerà la valutazione finale sulle candidature il prossimo 18 giugno. 

Lo sport come mezzo di integrazione e inclusione

La kermesse sportiva si svolgerà dal 29 gennaio al 9 febbraio e coinvolgerà oltre 3mila tra atleti e allenatori, migliaia anche tra giornalisti, volontari, personale medico e staff e più di 300mila spettatori. "I Giochi Mondiali Invernali di Special Olympics 2025 – come evidenzia una nota del comitato promotore - rappresenteranno un’occasione per diffondere in Italia, in modo ancora più forte, un intenso messaggio di inclusione e per promuovere la creazione di un mondo in cui tutte le persone possano essere riconosciute per le proprie capacità e non discriminate per le loro differenze".

“Siamo lieti di sostenere la candidatura di Torino per ospitare gli Special Olympics World Winter Games del 2025 nella nostra città - ha commentato l'assessore allo Sport, Roberto Finardi -. Da sempre consideriamo lo sport quale importante strumento di integrazione e inclusione per tutte le persone a rischio di emarginazione, tra cui gli atleti con disabilità fisiche e mentali. Riteniamo che le attività condotte da Special Olympics abbiano la capacità di trasmettere agli atleti la consapevolezza che il proprio corpo possa esser posto in un'ottica positiva, da valorizzare e far esprimere e non come ostacolo e impedimento.”

Si lavora anche per le Universiadi

Ma il 2025 potrebbe essere un anno davvero speciale per Torino, memore del grande evento olimpico del 2006. Ci sono buone possibilità infatti che sotto la Mole tornino anche le Universiadi Invernali, già sul suolo sabaudo nel 2007. Anche in questo senso infatti si sta procedendo per la candidatura della città al grande evento sportivo universitario. La scorsa settimana, il ministro Vincenzo Spadafora ha firmato l’atto per la garanzia economica necessaria alla presentazione del documento.

"La Regione Piemonte è fortemente intenzionata a portare sul suo territorio due grandi eventi come Universiadi e Special Olympics - ha commentato l'assessore allo Sport della Regione, Fabrizio Ricca -. Anche la lettere ricevuta la scorsa settimana dal Governo conferma l’avanzamento del percorso che stiamo compiendo. Sono molto felice di apprendere che tutte le forze politiche vedano di buon occhio il lavoro che abbiamo fatto fino a oggi su questo tema. E’ importante che le istituzioni rispondano in modo unitario quando si parla di grandi eventi e investimenti per il territorio”.

Inoltre le Universiadi 2025 potrebbero essere un'ottima occasione per recuperare aree dismesse in città: ad esempio per la realizzazione del villaggio artleti. L’idea generale è comunque che l’organizzazione di questi grandi eventi sportivi - sia Universiadi che Special Olympics - possa lasciare un’eredità utile e positiva al territorio, come l’utilizzo del villaggio atleti a integrazione delle residenze universitarie nel dopo evento. Circa 2mila posti letto supplementari per gli studenti.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento