rotate-mobile
Sport

Schiaffo a Di Vaio, tifoso identificato. Non appartiene a gruppi organizzati

E' un uomo residente a Milano di 35 anni il tifoso che mercoledì ha colpito l'attaccante del Bologna dagli spalti. La Polizia è risalita all'identità confrontando più filmati

E' stato identificato il tifoso che mercoledì scorso ha tentato di colpire Marco Di Vaio dalla tribuna durante il match di campionato tra Juventus e Bologna. Residente a Milano, 35 anni, è stato denunciato in stato di libertà per tentativo di lesioni personali. Gli investigatori della Digos sono risaliti all'uomo mettendo a confronto le immagini della scena del tentativo di schiaffo con quelle dei tifosi registrate ai tornelli al momento del loro ingresso nel nuovo stadio della società bianconera.

Le immagini sono state registrate con gli impianti di sorveglianza del nuovo stadio e sono state messe a disposizione dalla Juventus, che - hanno sottolineato gli investigatori - ha dimostrato grandissima collaborazione. Il tifoso - hanno precisato in Questura - non appartiene ad alcun gruppo organizzato e ha in corso una richiesta per la concessione della 'tessera del tifoso'. Nei suoi riguardi è stata avviata la procedura per i provvedimenti Daspo da parte del Questore di Torino, Aldo Faraoni.

I complimenti per la velocità nell'identificazione del tifoso sono arrivati anche dalla società juventina, proprietaria del nuovissimo stadio. "L'operazione d'individuazione - sottolinea la Juventus sul sito ufficiale del club - è stata portata a termine in pochi giorni grazie agli investimenti in tecnologia effettuati e al lavoro di equipe con il servizio di security e il sistema di sicurezza dello Juventus Stadium".


(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiaffo a Di Vaio, tifoso identificato. Non appartiene a gruppi organizzati

TorinoToday è in caricamento