Caso Suarez, cosa rischia ora la Juventus

Nelle intercettazioni spunta anche Paratici

Paratici, Nedved e Agnelli

Continuano le indagini della Procura di Perugia sul caso dell'esame di Luis Suarez, e dopo il coinvolgimento dell'avvocata Maria Turco, stavolta è il dg bianconero Fabio Paratici il protagonista delle intercettazioni eseguite dalla Guardia di Finanza (diretta dal colonnello Selvaggio Sarri) e finite sui giornali. 

"Promuovete Suarez" avrebbe detto Paratici a Maurizio Oliviero, rettore della Statale di Perugia, nella cui Università per stranieri si è svolto una settimana fa l'esame di italiano necessario, in base al decreto sicurezza, per ottenere la cittadinanza e quindi consentire al calciatore uruguaiano di essere tesserato come comunitario. 

"Preciso che le mie parole, captate con intercettazioni telefoniche, sono state [...] riportate fuori contesto. Proprio nel corso di quelle conversazioni telefoniche, infatti, ho espresso chiaramente la richiesta che la procedura di esame avvenisse, come previsto, 'in presenza' e senza alcun tipo di trattamento di riguardo" ha affermato ieri in una nota ufficiale l'avvocata Turco dello studio Chiappero, il legale della Juventus. 

Cosa rischia la Juventus

Al momento nessun membro della società bianconera è indagato, ma da più parti si sta cercando di capire quali potrebbero essere le conseguenze per la Juve sul piano penale e sportivo. 

Per ciò che riguarda la giustizia ordinaria al momento è difficile fare previsioni, ma è probabile che nei prossimi giorni lo stesso Paratici possa essere convocato dal procuratore Cantone per dare la sua versione dei fatti ed eventualmente essere iscritto nel registro degli indagati.

Sul piano della giustizia sportiva, invece, con l'apertura dell'inchiesta da parte della Procura sportiva tutto ruota intorno all'articolo 31 del Codice di Giustizia Sportiva, quello legato alle "Violazioni in materia gestionale ed economica". Al comma 4 il cgs riporta: 

La società appartenente alla Lega Nazionale Professionisti Serie A, alla Lega Nazionale Professionisti Serie B o alla Lega Italiana Calcio Professionistico che, mediante falsificazione dei propri documenti contabili o amministrativi, si avvale delle prestazioni di sportivi professionisti con cui non avrebbe potuto stipulare contratti sulla base delle disposizioni federali vigenti, è punita con la penalizzazione di uno o più punti in classifica

Tecnicamente la Juve non si potrà avvalere delle prestazioni di Suarez, al cui posto è arrivato Morata. Non è però affatto da escludere che la Juve venga punita con un'ammenda, con la diffida di Paratici o di altri dirigenti coinvolti, ed eventualmente con penalizzazioni in classifica. Ma, almeno per il momento, la società di Andrea Agnelli non ha ancora commentato ufficialmente la vicenda, e si dovranno attendere ulteriori sviluppi per sapere con maggiore precisioni quello che la Federcalcio potrebbe stabilire. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento