Sintesi e pagelle Inter-Juventus 2-3: dall'incubo al sogno, la Juve ci crede ancora

Allo scadere i bianconeri completano una rimonta insperata

La Juventus ha battuto 2-3 l'Inter nella sfida valida per la 35esima giornata di Serie A TIM 2017-18. In una partita dalle mille emozioni i bianconeri sono prima andati in vantaggio con Douglas Costa, poi hanno subito la rimonta con Icardi e l'autogol di Barzagli, infine allo scadere hanno prima pareggiato con autorete di Skriniar e poi vinto grazie a un gol importantissimo di Gonzalo Higuain, che permette alla Juve di mantenere il primato in classifica a prescindere dal risultato di Fiorentina-Napoli di domani. 

coreografia inter juve-2

Sintesi primo tempo 

La partita si infiamma fin da subito: al 4' Cuadrado è il primo ammonito per un intervento in ritardo su Perisic, al 12' Cuadrado mette un lungo cross sul secondo palo su cui non si intendono Mandzukic e Matuidi. E al 13' arriva il gol dello 0-1: ancora un lancio di Cuadrado, Matuidi fa velo e la palla arriva a Douglas Costa che stoppa e buca Handanovic.

Qui iniziano anche le proteste nerazzurre per un presunto tocco di Matuidi, negato anche dal VAR, ma è al 18' che la situazione si infiamma ulteriormente: Vecino in ritardo pesta volontariamente la tibia di Mandzukic, Orsato prima ammonisce poi consulta il monitor e decide per l'espulsione, che scatena anche i tifosi interisti. 

Da questo punto in poi la gara è ad alta tensione in campo e sugli spalti, ma l'Inter si rende pericolosa la prima volta solo alla mezz'ora con un tiro da fuori dell'ex juventino Candreva che impegna Buffon. Al 50' invece la Juve segnerebbe anche il gol dello 0-2 con Matuidi, ma il fuorigioco di Matuidi è netto e stavolta il Var annulla il gol della Juve.

Highlights secondo tempo 

E come al solito in quest'ultimo periodo, quando la Juve non chiude i conti poi subisce il gol avversario: l'1-1 arriva al 52', quando su punizione dalla trequarti per fallo evitabile di Mandzukic arriva il colpo di testa vincente di Icardi lasciato liberissimo. 

Al 63' Higuain arriva addirittura il 2-1: Cuadrado si stende a terra e lascia Perisic libero di crossare, in area piccola arriva la deviazione sfortunata di Barzagli che segna un autogol. 

I nerazzurri resistono benissimo, lasciando giusto un'occasione a Dybala, finché all'87' Cuadrado va in uno-due con Dybala poi mette in mezzo e trova la deviazione di Skriniar che segna il gol del 2-2 pareggiando anche il conto delle autoreti. 

Quando il pareggio sembra scritto, all'89' su calcio di punizione di Dybala è invece Higuain a segnare di testa dopo un lungo digiuno (716 minuti dal gol all'Atalanta) il gol del 2-3 che fa impazzire i tifosi bianconeri, fino a poco prima ormai rassegnati a vedere lo scudetto prendere definitivamente la via di Napoli.

Tabellino completo, voti e pagelle di Inter-Juve 2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

  • Scontro tra moto e auto all'incrocio: militare dell'esercito morto sul colpo

  • Allarme all'ora di pranzo: auto dei carabinieri finisce contro un negozio

  • Coronavirus: il Piemonte in controtendenza con l'Italia, i contagi scendono ma di poco

  • La parrucchiera che faceva i capelli nonostante dovesse rimanere chiusa: multa e chiusura

Torna su
TorinoToday è in caricamento