Sintesi e pagelle Benevento-Juventus 2-4: bianconeri ancora sotto shock, ci pensa Dybala

Decisivi due rigori per risolvere una gara più dura del previsto

La Juventus ha vinto 2-4 a Benevento la sfida valida per la 31esima giornata di Serie A TIM 2017-18. A decidere la sofferta vittoria dei bianconeri una tripletta di Paulo Dybala, con due gol su rigore, e il sigillo di finale di Douglas Costa, dopo che per due volte i campani avevano pareggiato con Diabaté

Mercoledì 11 parile la Juve gioca la partita di ritorno dei quarti di finale di Champions League con il Real Madrid, mentre in campionato il prossimo turno vedrà Juventus-Sampdoria giocarsi domenica 15 aprile alle 20.45.

Sintesi primo tempo 

La Juve parte bene, con un buon ritmo e il giusto atteggiamento per superare la sconfitta con il Real Madrid. Mandzukic in posizione di centravanti conferma tutti i dubbi di quest'anno, sbagliando il colpo di testa su lancio di Pjanic al 5'. Al 9' Szczesny in uscita per anticipare Diabaté fa capire che sarà tutt'altro che semplice, ma al 16' la Juve passa in vantaggio: Alex Sandro cambia gioco per Cuadrado, il colombiano serve Dybala che in una versione mancina del gol alla del Piero infila la rete sul secondo palo per lo 0-1. 

Dopo il vantaggio però i bianconeri si rilassano un po' troppo, e infatti dopo una bella parata di Szczesny su tiro di Sandro al 22', al 24' arriva il gol dell'1-1: Djuricic impegna ancora Szczesny, sulla ribatattuta si avventa Guilherme che mette in mezzo dove Diabaté anticipa Alex Sandro e insacca.

Il pareggio rianima la squadra di Allegri, che va vicina al gol 33' con Cuadrado che poi incespica sul pallone e al 36' con Mandzukic, che segna ma si vede annullato il gol in pallonetto da terra per un tocco di mano involontario ma comunque sanzionabile. Sul finale di tempo, quando il pareggio sembra assodato, Marchisio trova il passaggio giusto per l'inserimento di Pjanic, che supera un difensore in tunnel ma poi viene steso. L'arbitro Pasqua prima lascia giocare, ma poi il VAR lo richiama alla revisione del monitor e quindi viene assegnato il rigore. Dal dischetto va Dybala, che nel girone d'andata aveva sbagliato due penalty di fila contro Atalanta e Lazio, ma stavolta spiazza Puggioni e sigla l'1-2.

Highlights secondo tempo

Il Benevento però non ci sta proprio a perdere, e al 51' pareggia ancora con Diabaté, bravissimo a eludere la marcatura di Benatia e a segnare di testa il gol del 2-2 su azione nata da un calcio d'angolo che però sembrava proprio non esserci. 

Il secondo gol subito, evento che in A non accadeva dalla sconfitta esterna con la Sampdoria di un girone fa, non sembra scuotere più di tanto la Juve, con allegri che prova a invertire la rotta con l'inserimento di Higuain e Douglas Costa. Dopo alcuni tentativi falliti per i bianconeri è il Benevento a sfiorare il vantaggio al 68' quando Pjanic anticipa all'ultimo Guilherme evitando la deviazione sottoporta. De Zerbi prova a coprirsi, ma al 73' Pasqua assegna un altro calcio di rigore, stavolta senza VAR, per un tocco di Viola su Higuain che si lascia cadere a terra. Dagli undici metri ancora Dybala, che segna il gol numero 21 in campionato. 

Al 76' Szczesny salva il risultato anticipando Iemmello in uscita, infine all'82' un gol strepitoso di Douglas Costa - rientro da sinistra e mancino a giro sul secondo palo - sigilla il 2-4 finale con cui la Juve può archiviare la pratica Benevento, più ostica del previsto.

Tabellino completo, voti e pagelle di Benevento-Juventus 2-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento